menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rugby, gli Aironi sprecano e cadono in casa contro Treviso per un punto

Vittoria di misura dei trevigiani allo "Zaffanella". I ragazzi di Philips sono stati sconfitti per 16 a 15 dopo una gara condotta fino all'ultimo quarto d'ora e salutano il 2010 all'ultimo posto in classifica

Ultima partita del 2010 allo "Zaffanella" di Viadana per gli Aironi. Andare allo stadio oggi significava non solo salutare la squadra, ma anche incontrare il presidente Melegari che ci ha rilasciato una video-intervista poco prima della gara, in cui ha tracciato un bilancio degli ultimi mesi e fatto una previsione per il 2011 dove ci saranno sicuramente ampi margini di miglioramento per la nostra franchigia.

Prima dell'incontro gli Aironi hanno effettuato il riscaldamento indossando la t-shirt gialla con la scritta in petto: "ParmaToday.it porta bene!". L'iniziativa nasce dopo una simpatica scommessa tra Andrea Armagni - project manager degli Aironi - e Michele Soavi - uno dei soci di ParmaToday - prima della gara contro i vice-campioni d'Europa del Biarritz. Se gli uomini di Philips avessero sconfitto i francesi, gli Aironi avrebbero indossato la simpatica t-shirt nelle partite contro Treviso. LA SCOMMESSA Ecco perchè le t-shirt "ParmaToday.it porta bene!"" target="_blank">Guarda l'intervista ad Andrea Armagni.

FOTOGALLERI DEGLI AIRONI CON LA T-SHIRT !PARMATODAY.IT PORTA BENE"

Aironi – Benetton Treviso  15-16

Marcatori: 21’ Tebaldi (3-0), 27’ Botes(3-3), 30’ Sole (8-3), 40’ Botes (8-6), 51’ Tebaldi ( 15-6), 58’ Corniel van Zyl (15-11), 58’ Botes(15-13), 66’ Burton ( 15-16)

Montepaschi Aironi: 15 Julien Laharrague; 14 Giulio Toniolatti, 13 Rodd Penney, 12 Gabriel Pizarro, 11 Matteo Pratichetti; 10 James Marshall, 9 Tito Tebaldi; 8 Nick Williams, 7 Gareth Krause, 6 Josh Sole; 5 Quintin Geldenhuys (cap), 4 Marco Bortolami; 3 Fabio Staibano, 2 Fabio Ongaro, 1 Matias Aguero. (A disp.: 16 Roberto Santamaria, 17 Luca Redolfini, 18 Salvatore Perugini, 19 Carlo Del Fava, 20 Simone Favaro, 21 Pablo Canavosio, 22 Gilberto Pavan, 23 Paolo Buso). All.: Phillips.

Treviso: 15 Brendan Williams; 14 Ludovico Nitoglia, 13 Alberto Sgarbi, 12 Gonzalo Garcia, 11 Tommaso Benvenuti; 10 Kristopher Burton, 9 Tobias Botes; 8 Manoa Vosawai, 7 Alessandro Zanni, 6 Paul Derbyshire; 5 Corniel Van Zyl, 4 Antonio Pavanello (cap); 3 Pedro Di Santo, 2 Leonardo Ghiraldini, 1 Ignacio Fernandez-Rouyet. (A disp.: 16 Franco Sbaraglini, 17 Lorenzo Cittadini, 18 Augusto Allori, 19 Valerio Bernabò, 20 Marco Filippucci, 21 Willem De Waal, 22 Fabio Semenzato, 23 Benjamin De Jager). All.: Smith.

Arbitro: Gauzere (Francia)

Gli Aironi erano chiamati a riscattare la sconfitta di sette giorni fa contro i veneti e a chiudere nel migliore dei modi il 2010 ma la vittoria è sfumata negli ultimi venti minuti del secondo tempo. Alla fine Benetton sbanca lo "Zaffanella" per 16 a 15.  Per il secondo derby italiano in sette giorni, mister Philips ha deciso di confermare praticamente tutta la squadra che venerdì scorso è uscita con un punto nel primo match con Treviso. L’unico cambio nei quindici di partenza riguarda la terza linea, dove Gareth Krause partirà titolare al posto di Simone Favaro, il quale siederà inizialmente in panchina.L’altro cambio riguarda proprio la lista dei disponibili, con Gilberto Pavan che prende il posto di Riccardo Bocchino e sarà dunque il possibile ricambio dei trequarti assieme a Pablo Canavosio e Paolo Buso.

Partita molto nervosa nei primi minuti con il pallino del  gioco nelle mani degli Aironi. Al 4’ c’è già una punizione per i padroni di casa a causa di un placcaggio di Vosawai ma Tebaldi sbaglia la trasformazione.  Il gioco è molto spezzato a causa dei troppi falli delle due franchigie e per rivedere qualche azione degna di nota bisogna aspettare il 18’ quando viene assegnato un piazzato da posizione centrale al Benetton Treviso ma Botes sbaglia e il risultato rimane bloccato sullo 0 a 0. 

Al 22’ però sono gli Aironi a passare in vantaggio con Tebaldi grazie al piazzato trasformato. 3 a 0 per i padroni di casa.  Il pareggio degli ospiti arriva, però,  al 27’ quando subiscono fallo e l’arbitro concede un piazzato da buona posizione, sulla battuta va Botes e questa volta non sbaglia. 3 a 3 a pochi minuti dalla mezzora. Neanche il tempo di riorganizzarsi in campo che gli Aironi passano nuovamente in vantaggio. Laharrague trova il buco perfetto nella difesa trevigiana, serve molto bene il solo Josh Sole che schiaccia a meta. Tebaldi non trasforma la conversione. Partita molto equilibrata e tattica fino ad ora anche se troppi falli da entrambi le parti. Al 33’ Botes, Pavanello e Ghiraldini ci provano a mettere in difficoltà i padroni di casa, ma la difesa degli Aironi regge bene e spegne l’azione. Al 39’ ancora Ghiraldini. per gli ospiti, si rende pericoloso ma Bortolami lo ferma commettendo fallo e l’arbitro gli estrae il giallo costringendolo a lasciare il capo e rientrare al 3’ minuto del secondo tempo. Il fallo da modo al Treviso di battere una punizione, Botes va al tiro e nonostante scivoli sulla battuta centra i pali, accorciando le distanze. 8 a 6 per gli Aironi alla fine dei primi quaranta minuti.

Secondo tempo subito vivace con trevigiani che avanzano nella metà campo avversaria ma oggi la difesa degli Aironi è ben piazzata in campo. Gli Aironi rispondo con una bella incursione di Marshall che lancia Pratichetti ma quest’ultimo subisce un placcaggio da Vosawai e azione che termina.  Al 51’ la gara si accende, mischia nella metà campo ospite ma i trevigiani fanno cadere il raggruppamento e l’arbitro concede una metà tecnica agli Aironi e Tebaldi che ottiene altri due punti grazie alla trasformazione. 15 a 6 per i padroni di casa.  Al 58’ però il Benetton Treviso accorcia le distanze con una bella meta di Corniel Van Zyl e Botes che ottiene i due punti. 15 a 13 quando siamo quasi al 60’. Gli Aironi sembrano subire la pressione del Benetton e al 66’ commettono fallo con l’arbitro che concede una punizione agli ospiti. Burton va alla battuta e ottiene tre punti fondamentali che cambiano il risultato. Benetton Treviso avanti per 16 a 15.  Entrambe vogliono vincere, il nervosismo cresce e gli Aironi sprecano una buona occasione per riportarsi in vantaggio con Tebaldi che sbaglia un calcio di punizione al 74’.  Ultimi minuti da cardiopalma con gli Aironi che tentano il tutto per tutto, ma il fischio finale dell’arbitro sancisce la vittoria del Benetton Treviso per 16 a 15.

In classifica il Benetton Treviso si porta a 24 punti mentre gli Aironi conquistano un solo punto, andando a quota 4

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento