menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto D'Aversa - foto parmatoday.it

Roberto D'Aversa - foto parmatoday.it

Vigilia contro l'Avellino, D'Aversa: "Fare risultato a tutti i costi"

Il tecnico crociato: "Troveremo una squadra agguerrita e uno stadio caldo. Dobbiamo cercare di portare a casa punti importanti. Ceravolo e Calaiò? Possono giocare insieme, ma devo valutare tutto"

Dal nostro inviato

COLLECCHIO - La vittoria contro il Foggia ha ridato forza a una squadra che adesso cerca continuità a tutti i costi. Anche in trasferta. D'Aversa non la vede proprio così: "Nelle ultime quattro partite abbiamo vinto tre volte e perso a Chiavari. Chiaro che quella sconfitta ha cambiato i nostri piani e ha rallentato la nostra corsa, ma sicuramente possiamo dire che la squadra con nove punti in quattro partite ha fatto bene". Meno bene ha fatto con il Foggia, almeno dal punto di vista del gioco, ma D'Aversa non è tanto d'accordo: "Finché eravamo undici contro undici la partita l'abbiamo fatta noi. Poi in dieci abbiamo subito perché gli spazi si sono ristretti e ha inciso molto il fatto che abbiamo preso gol su calcio di punizione. Da lì abbiamo avuto un po' d'ansia nel riprendere il risultato. Eravamo tesi ma i ragazzi sono stati bravi a riprendere il risultato. E' stato merito loro. Buono l'atteggiamento di quelli che sono entrati dalla panchina, come ad esempio Calaiò che ha avuto un grande impatto sulla gara". A proposito di Calaiò e della sua coesistenza con Ceravolo, ecco il pensiero del mister: "Per quanto riguarda la formazione non ho ancora deciso, ci sono ancora due giorni per valutare. Calaiò e Ceravolo sono compatibili, possono giocare insieme, la partita con il Foggia si è vinta anche per come è entrato Emanuele. Bisogna sempre valutare le condizioni fisiche dei giocatori, per Foggia ho valutato tenendo in considerazione un po' tutto, anche il numero di partite ravvicinate in calendario. Bisogna essere pronti a ogni situazione. Il fatto che Da Cruz non sia disponibile con l'Avellino (causa problema fisico riportato in Nazionale Under20), così come con il Foggia, mi frena in alcune decisioni. Affronteremo un avversario forte in casa, lo stadio sarà molto caldo. Partite semplici non ce ne sono in questo campionato. I ragazzi, contro il Foggia, sono stati bravissimi a ribaltare la partita. Non era semplice perché loro venivano da un grande periodo e, seppure fossero in dieci, ci hanno messo in difficoltà. L'Avellino cercherà di fare risultato, sfruttano molto le verticalizzazioni immediate e le seconde palle. E' una squadra molto fisica, noi dovremo farci trovare pronti. Siligardi? I ragazzi sono molto legati tra di loro. Avevo detto prima della partita contro il Foggia che alcuni giocatori volevano dimostrare il loro valore e che qualcuno che ha giocato meno, come Siligardi, lo ha fatto. Vincere e fare risultato ad Avellino vorrebbe dire molto". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 88 nuovi contagi e 4 decessi

  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento