menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Daniele Faggiano - foto D. Fornari

Daniele Faggiano - foto D. Fornari

Parma, il punto sul mercato: c'è speranza per Blanchard

Intanto Evacuo si legherà ai piemontesi per sei mesi: salta l'affare Donnarumma? Probabile, perché il Parma sta valutando Nocciolini come vice Calaiò

Felice Evacuo e il Parma si sono salutati. Il giocatore a Milano ha firmato il contratto che lo legherà all'Alessandria per sei mesi. Manca poco alla fine delle trattative, il mercato chiuderà i battenti a breve per tanto, se il Parma vuole portare a termine in maniera positiva le situazioni intavolate nei giorni scorsi deve fare in fretta. Perché il tempo stringe e gli accordi fatti verbalmente vanno rettificati e messi nero su bianco. Per fare in modo che la stretta di mano sia valida a tutti gli effetti, Daniele Faggiano è andato a Milano già dopo la partita pareggiata in Laguna. Con un po' di amarezza e qualche convinzione: servono un difensore e un altro esterno (su richiesta specifica di D'Aversa che dopo l'uscita di Evacuo si aspetta l'ingresso di un grande colpo). Il lavoro però è difficile sia in entrata che in uscita, soprattutto in uscita perché Matteo Guazzo, Crocefisso Miglietta e Maikol Benassi, i deputati a lasciare la squadra,non riescono a trovare squadra. Ma andiamo con ordine: per quanto riguarda la vicenda Guazzo, l'attaccante sta parlando da diverso tempo con il Mantova, squadra che milita nello stesso girone del Parma. Ma non trova l'accordo economico né quello sulla durata del contratto. La punta vorrebbe sei mesi più un anno, ma il Mantova gli propone solo sei mesi. Si ha l'impressione che da qui a martedì, ultimo giorno di mercato, Guazzo possa partire ma a questo punto non è escluso che rimanga, forse fuori lista. Chi non resta di sicuro perché vuole giocare è Crocefisso Miglietta. Il centrocampista, da tempo nel mirino del Lumezzane, preferirebbe un'altra soluzione che al momento non c'è. E Benassi, infine, sta rifiutando il trasferimento al Sudtirol perché si accontenterebbe di rimanere a Parma anche senza trovare spazio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Attualità

Scuola Bottego, piano allagato: gli alunni tornano a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento