Sport

Carli: "Avrei dovuto pagare io, D'Aversa è l'uomo giusto"

Dopo averci parlato non gli ho chiesto di venire, gli ho detto che doveva venire a Parma alle 11 perché era l'unico che poteva aiutare"

Marcello Carli e Robeto D'Aversa - foto parmacalcio1913.com

"Liverani ha pagato una fase difficile ma quello che meritava di pagare più di tutti sono io". Marcello Carli, il direttore sportivo del Parma, si è preso le sue responsabilità mettendoci la faccia, ha chiesto scusa: "Non è colpa di Liverani se ci sono stati questi risultati, mi sento in difficoltà nei suoi confronti e in quelli di tutti. So che dobbiamo lottare, e una figura migliore di D'aversa non ci può essere. C'è dispiacere ma deve passare in fretta, diamo le energie al mister per dargli possibilità di tirarci fuori. E' l'unica persona che può aiutarci. Spero di averlo a Parma a lungo".

"Non è che voglio fare il finto modesto, il responsabile sono io - spiega Carli -. Mi è piaciuto quanto detto da Roberto, dire dove si è sbagliato non serve a niente ora. Non ho mai avuto problemi con Roberto, per me era un valore aggiunto ma ho fatto una scelta, che rifarei. La situazione era diversa, non c'era Krause, il campioanto era finito. E' sbagliato giudicare con il senno di poi, dobbiamo entrare nel momento in cui eravamo. Tornassi indietro rifarei la scelta, ma una cosa la so: l'unico che può dare una mano è Roberto D'Aversa. Dopo averci parlato non gli ho chiesto di venire, gli ho detto che doveva venire a Parma alle 11 perché era l'unico che poteva aiutare. O restavamo con Liverani o l'unico che ci poteva aiutare era D'Aversa. E' l'unico che può aiutarci. L'anno scorso a Cagliari ci siamo presi in panchina perché siamo due sanguigni (ridono, ndr) ma c'è stima e rispetto. Non vorrei passasse l'idea che non lo volessi. Credo sia l'unico che può darci una mano, per le qualità, il suo passato, perché conosce la squadra. Ora aiutiamo lui".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carli: "Avrei dovuto pagare io, D'Aversa è l'uomo giusto"

ParmaToday è in caricamento