Catania Parma 1 a 1 - Secondo pari consecutivo per Donadoni

Modesto rimedia al gol di Bergessio, il Parma di trasferta cresce ma fatica a fare gioco. Giovinco non è il solito e ci sono pochi rifornimenti per gli attaccanti. Okaka sciupa nel finale

Francesco Modesto esulta dopo il gol -Tm News Infophoto

Cinque punti in tre partite, ecco il biglietto da visita del nuovo Parma targato Donadoni. Quattro gol fatti e due subiti, concentrazione in fase difensiva e poca incisività in attacco, soprattutto lontano dal Tardini, quando Giovinco si mostra ancora timoroso. Da lui ci si attende sempre di più, ma lontano da Parma fa fatica a imporsi. Ci pensa Modesto, alla prima partita di questo nuovo corso, poi fanno tutto Pavarini, che si oppone ai tentativi etnei, e Okaka, che si fa apprezzare per l'impegno. Perdonabile il suo errore, la voglia di segnare lo ha tradito, ma tutto sommato va bene così. Un punto guadagnato su un campo difficile fa bene ad una squadra che deve affrontare la Juventus. Morrone e compagni devono essere pronti. Donadoni contro il Catania cerca di invertire la rotta del suo Parma formato trasferta. Timoroso tranne che a Napoli, senza gol da novembre, quando Centurioni ha infilato nella sua porta il traversone teso di Biabiany, nella gara contro il Novara, il Parma ha perso 6 volte su 9 in trasferta, facendo risultato positivo solo in 3 occasioni. Al San Paolo, a Cagliari e a Bologna, dove non è andato oltre lo 0 a 0.  Per questo Donadoni si affida a Giovinco e Floccari, con il trio d'attacco completato dal francese, con Valdes in panchina. A centrocampo Valiani e Modesto, al posto di Gobbi, con Galloppa che vince il ballottaggio ai danni di Musacci e va a schierarsi al fianco di Morrone. In difesa Brandao prende il posto di Zaccardo squalificato, e va a sistemarsi vicino a Paletta e Lucarelli. In porta Pavarini si mostra più affidabile di Mirante, che ha si superato l'infortunio ma si accomoda in tribuna in attesa della forma migliore. Il Catania non pensa più a Maxi Lopez, diventato un giocatore del Milan ufficialmente, e si affida a Bergessio supportato da Gomez e Barrientos. Il tridente argentino è sostenuto da Izco, Lodi e Biagianti che rileva Almiron squalificato. Anche Legrottaglie dà forfait per lo stesso motivo e Montella si affida alla coppia Bellusci-Spolli, con Potenza e Alvarez sulle fasce. In porta Campagnolo. 

IL MATCH - Il Catania fa capire subito le sue intenzioni, a casa sua ci tiene a fare bene e alza subito la voce. Gomez si mostra tra i più vivaci, scappa sulla sinistra e regala una buona palla che Barrientos colpisce al volo, alzandola troppo però. Il Parma attende senza scoprirsi più di tanto, provando a pungere con I soliti davanti. Il tandem di destra funziona di più, Valiani cuce e scuce mostrando e doti da buon corridore. Un suo tiro, con la palla colpita male, finisce per spaventare Campagnolo che non si fa tradire e blocca sulla linea. In mezzo la lucidità difensiva del Parma,con Paletta che sventa le minacce verticali apportate da Lodi. Gomez e Barrientos danno sfogo alla loro fantasia, ma sbattono contro il muro compatto dei ducali, molto concentrati a non prenderle. C'è difficoltà da parte del Parma a creare gioco, soffre l'imprevedibilità di Lodi e la vena creativa di Izco, che prima serve Bergessio anticipato dal connazionale Paletta di un soffio, dopo da il via all'azione che vede protagonista Gomez, incartatosi davanti a Lucarelli che spazza. Ma al 32' Bergessio spezza l'equilibrio e porta i suoi in vantaggio, con un diagonale preciso che beffa Pavarini. La reazione del Parma è immediata ed è affidata, nemmeno a farlo a posta, alla Formica. Giovinco prova a pescare il jolly ma il suo tiro da fuori sfiora il palo destro di Campagnolo. Lo coglie in pieno Floccari di testa, su traversone di Valiani, uno dei migliori del Parma. Ma è il preludio al gol, che arriva al 43' e porta la firma di Modesto, che ha già graffiato il Catania all'andata. Il suo tiro da fuori beffa Campagnolo e porta in parità la gara. La reazione di Giovinco e compagni è stata veemente, dopo il gol rossazzurro il Parma è uscito dal guscio e ha cominciato a giocare, prendendo più possesso del campo.

Donadoni nella ripresa cerca maggiore intensità e si sgancia affidandosi a Jonathan, che entra al posto di Brandao. La spinta del brasiliano si vede subito, con Biabiany e Valiani, chiamati a dare un occhio e mezzo alla fase difensiva. Si assesta il Parma e chiude gli spazi al Catania con Giovinco chiamato spesso all'uomo contro uomo.La compattezza dei crociati non dà spazio allegiocate degli etnei, che trovano sfogo solo sucalcio piazzato, con Lodi che sfiora di pochissimo il raddoppio. Bravissimo Pavarini a deviare. Mostra tranquillità il portiere crociato anche quando Bergessio gli spunta davanti invitato da Lodi su punizione, con la palla che viene neutralizzata. Intanto entra Okaka, con Donadoni che prova a dare più peso all'attacco. Giovinco fa la spola e cerca di distribuire gioco, navigando a vista tra centrocampo e attacco. Lui è il collante del Parma, ma il Catania sembra essersi scrollato dal groppone i legacci tattici di Donadoni e ricomincia a fare gioco con Barrientos e Catelani vicino all'area di rigore ducale pronti a spaventare Lucarelli che si fa trovare pronto in più di un'occasione. Dall'altra parte, Okaka mostra una voglia di rivincita molto forte, presentandosi due volte davanti al portiere. prima viene anticipato da Alvarez, poi angola troppo il tiro ben lanciato da Galloppa, con Campagnolo battuto. Finisce in pareggio una partita vivace, con il Parma che forse ha concesso un po' troppo nella prima fase. L'ingresso di Jonathan ha dato vivacità, ma il Catania è ritornato a fare gioco con Lodi ed Izco che si sono fatti apprezzare.

LE PAGELLE

 

IL TABELLINO DI CATANIA-PARMA 1-1

CATANIA 4-3-3
30Campagnolo, 2Potenza, 14Bellusci, 3Spolli, 22Alvarez, 13Izco, 27Biagianti (dal 19' s. t.24Delvecchio), 10Lodi, 28Barrientos, 17Gomez (dal 27's. t. 32Catellani), 18Bergessio (dal 36' s. t. 9Suazo)
A disp: 1Kosicky, 12Marchese, 16Llama, 19Ricchiuti
All. Montella

PARMA 3-4-3
1Pavarini, 29Paletta, 6A. Lucarelli, 13Brandao (dal 1's. t. 2Jonathan), 80Valiani, 4Morrone, 8Galloppa 23Modesto, 7Biabiany (dal 21' s. t. 21Okaka), 10Giovinco, 11Floccari
A disp: 83Mirante, 17Valdes, 18Gobbi, 22Palladino, 24Musacci
All. Donadoni

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arbitro: Sig. Doveri di Roma
Marcatori: al 32' p.t. Bergessio (C), al 43' p.t. Modesto (P),
Ammoniti: al 21' s. t. Morrone (P), al 47' s. t. Potenza (C)
Espulsi: nessuno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento