menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma 1913 | Apolloni: "Non mi spaventano le partite ravvicinate" Adorni: "Ecco perché sono tranquillo"

"Tante gare in un solo mese non sono un problema, ho una rosa ampia, quindi ho a disposizione la possibilità di valutare e di mettere le energie giuste". Capitan futuro: "Quando gioco ho la mente libera..."

Dopo il 6-0 contro il Felino, Gigi Apolloni si dice soddisfatto soprattutto per ila crescita di condizione della squadra. Si sofferma sui singoli:“Fall e Jankovic? Sono entrambi stati visionati da me e dallo staff, ora faremo una riunione per decidere il da farsi. Le tante gare in un solo mese non sono un problema, ho una rosa ampia, quindi ho a disposizione la possibilità di valutare e di mettere le energie giuste attraverso un turnover che potrei fare, ho questa possibilità".

Il tecnico poi parla anche di quelli che hanno giocato di meno fino ad ora: "Con il Felino abbiamo dato continuità al lavoro che abbiamo fatto ieri, che è stato un giorno pesante dal punto di vista atletico, quindi chiaramente le gambe non erano brillanti, ma è un allenamento anche questo: lavorare sulla fatica permette di non perdere la lucidità, le distanze, la manovra, e cercare di attuare ciò che proviamo in allenamento. L’obbiettivo nostro è quello di mettere in condizione tutti, anche Miglietta e Guazzo, se dovessero essere chiamati in causa. Sereni continua a non trovare il gol? C’è un aspetto positivo in questo, perchè questo momento per lui deve servire come crescita attraverso anche l’amarezza e la delusione per il rigore fallito, o anche un dribbling non azzeccato, che può permettere di trovare una possibilità e un’opportunità di crescita a livello caratteriale, tecnico e tattico. Chiaramente ero convinto che avrebbero avuto tutti dei problemi, perchè ieri hanno lavorato davvero bene quindi le gambe non erano brillanti per poter fare le cose che normalmente fanno in una gara ufficiale".

ADORNI NON SI SCOMPONE - Il più giovane ha una forza da veterano. Non si scompone mai, per questo piace Lorenzo Adorni: "Nessun problema fisico, siamo in tanti, quindi il Mister ci fa ruotare tutti. Sono uscito per questo. L’amichevole di oggi è servita più che altro da un punto di vista fisico, per far giocare tutti e permettere così di mettere benzina nelle gambe. Con il Mezzolara abbiamo fatto molta fatica, speriamo che ci serva da lezione, in modo da fare molto meglio domenica contro la Clodiense. Il segreto della mia tranquillità in campo? In campo le cose vengono in modo naturale, basta tranquillizzarsi, stare tranquilli in campo e sciogliere la mente. Se sono migliorato dall’inizio della stagione? Sicuramente sì, all’inizio facevo più fatica. Magari dal punto di vista fisico ho fatto qualche miglioramento, ma bisogna crescere sempre". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento