menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Capitan Lucarelli - foto Tm News Infophoto

Capitan Lucarelli - foto Tm News Infophoto

Fiorentina-Parma 3-0 | Crociati sconfitti ma applauditi al Franchi

Al 13' il capitano svetta dopo un rinvio maldestro di Lucarelli che gli permette di saltare di testa e battere Mirante. Prima, al 5', Palladino si era divorato il gol del possibile vantaggio. Alla mezzora Gila di testa, dopo angolo, gela Mirante, Salah cala il tris

Ha perso 3-0 il Parma ma il Franchi accompagna la squadra con un appluaso lungo. A Lucarelli e compagni tributano il giusto merito, dopo un campionato difficile condotto tra mille problemi e guai. Eppure la professionalità del Parma non passa inosservata. Perché i ragazzi di Donadoni stanno dando tutto quello che hanno.

Il Parma è la prima delle due squadre a cercare la conclusione. Ma con l’uomo sbagliato: Ghezzal si prende tutto il campo che i viola gli lasciano, cerca di posizionarsi centralmente ma sparacchia alto, sciupando una buona occasione dopo 3’. La Fiorentina aspetta, lascia fare la partita al Parma, almeno nelle battute iniziali, fino a quando, al 5’, non vede Palladino disperarsi per un gol sciupato. Nocerino taglia dentro, lo serve e lui, come spesso gli capita, cicca la palla e allarga il compasso di troppo. Fuori. E la viola? Niente, si mette li e ragiona, o almeno cerca di farlo, con Aquilani che spaventa Mirante dal limite, dopo una bella combinazione con Pizarro.  Il Parma smette di giocare, la Fiorentina no, spinta dalla voglia di chiudere i conti per l’Europa League, la squadra di Montella spinge sull’acceleratore e dal 13’ in poi prende a pallonate la porta di Mirante. Gonzalo fa gol di testa, dopo un rinvio di Lucarelli bruttissimo, (13’), poi Salah, un paio di volte Pizarro e una anche Ilicic, provano a impensierire Mirante. Tentativi che vanno alti.  Non quello di Pasqual che spara in porta a colpo sicuro, dopo che Varela gli ha regalato la palla. Mirante disinnesca, e Neto, due minuti più tardi, al 28’, fa lo stesso con Palladino che apre il piatto e coglie il brasiliano in pieno. Ma alla mezzora, Gilardino di testa la butta alle spalle di Mirante dopo che il portiere era stato bravo a sventare, un secondo prima,  un pallonetto velenoso di Ilicic. Su azione d’angolo. Puntuale, arriva la sentenza viola dopo che il Parma si è divorato, ancora una volta, il gol. Palladino sbaglia e puntualmente i crociati vengono puniti. Per fortuna che Gila non ha più il killer instinct di un tempo, perché al 43’ sbaglia in spaccata un gol facile. 

LE PAGELLE 

Il Parma continua ad avere difficoltà ad andare in area, non riesce a fare breccia dalle parti di Neto e Donadoni, dopo 10’ del secondo tempo, decide di cambiare e di disporsi con il 3-5-2. Prima lamenta un calcio di rigore, trattenuta di Ilicic su Mauri che sbilanciato cade, poi incassa il gol del 3-0, con Salah, che si beve Jorquera e piazza un bel destro preciso alle spalle di Mirante. Una carezza che ha il sapore di un cazzotto nello stomaco. Non che prima ci fosse stata partita, ma il Parma si spegne definitivamente. Ghezzal avrebbe anche la possibilità di accorciare, si fa per dire, ma dopo uno stop buono, ciabatta la palla che viene deviata da Neto.  E Donadoni lo cambia, dando spazio ad Haraslin e Broh, con il Franchi che alla fine applaude tutto il Parma. Che gesto…

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

  • Cronaca

    Covid: novanta nuovi casi e un decesso

  • Attualità

    Vaccino: entro fine mese in arrivo 354mila dosi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento