Inter-Parma 2-2 LE PAGELLE | Scozza e Kulusevski sugli scudi

Benissimo anche Karamoh e Gervinho

foto Ansa

Dal nostro inviato
MILANO - Ecco le pagelle di Inter-Parma 2-2. 

Sepe 6 – Grossi miracoli non servono, l’Inter del primo tempo non esiste grazie al Parma e lui sonnecchia. Nella ripresa si sporca più volte i guanti ma per interventi semplici.

Darmian 6 – Costretto da Biraghi a fare la fase difensiva, si vede mentre serra i ranghi e poco quando attacca.

Iacoponi 6 – Non prende tanto le misure a Lautaro che pronti via trova la chiave per saltarlo e offrire a Gagliardini una bella palla. Quando esce respira, ma deve stare sempre attento.

Dermaku 6,5 – Il salvataggio su Lautaro Martinez vale come un gol: sui palloni alti non comanda perché ha a che fare con un brutto cliente come Lukaku che riesce in qualche modo a limitare.

Gagliolo 6 - Deve controllare Candreva e in questo momento non è proprio la cosa più facile del mondo. Non fa nulla di male per complicarsi la vita, al contrario di altre volte, quando manca l’impatto. Esce per infortunio.

Pezzella 5,5 – Entra per contenere, dalla sua parte argini rotti e tanta strada per gli avversari.

Kucka 6 – Primo tempo intenso, secondo passato a boccheggiare per via di un’Inter che parte forte. E poi si schianta contro il suo fisico coriaceo.

Scozzarella 7 – Partita fantastica di Scozza che punge ovunque. Un gigante travestito da zanzara che fva di qua e di là a sporcare le linee di passaggio di un’Inter annullata nel primo tempo.

Hernani 6,5 – La sua miglior partita, da quando veste la maglia crociata. Primo tempo perfetto dove il suo fisico serve per arginare l’Inter e ripartire. Secondo in apnea ma riesce a stare a galla.

Kulusevski 7 – Partita di sacrificio dove non ha rinunciato ai suoi proverbiali strappi. Si mette su Brozovic, lo segue ovunque e ne limita il valore e le giocate.

Gervinho 6,5 – Gol a parte, ha sempre una parola buona per tutti i compagni e incita i suoi che è una bellezza. In coppia con Karamoh è un bel vedere.

Barillà sv

Karamoh 7 – Aspetta il suo momento e si prende la scena. Gol e assist, scuse a San Siro che lo aveva adottato a beniamino e tanta corsa. Una Corsa che a D’Aversa può servire.

Sprocati 6 – Entra quando c’è da contenere.

D’Aversa 7 – Il primo tempo è perfetto, il secondo combattivo. Chiude tutte le linee di passaggio, imbriglia gli avversari e trova anche il vantaggio meritato annacquando le giocate dell’Inter e prendendosi il merito di aver fatto giocare male la squadra di Conte. Nel secondo l’Inter comanda, lui resta vivo e non crolla per questione di centimetri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • VIRUS CINESE | CASO SOSPETTO A PARMA: donna al Maggiore

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento