La Fifa tende la mano al calcio: subito 150 milioni di euro

Al Parma una fetta minima: così il pallone prova a rimettersi in pista

foto Ansa

La Fifa invierà alle federazioni tutti i fondi in sospeso destinati a coprire le spese operative per gli anni 2019 e 2020. Questa è la prima fase del piano per aiutare la comunità calcistica colpita dalla pandemia. Grazie a questa misura, circa 150 milioni di dollari saranno distribuiti tra i 211 organi di governo del calcio in ciascun paese, come annunciato oggi dalla Fifa. In circostanze normali, le associazioni membri della avrebbero ricevuto i fondi completi solo dopo aver soddisfatto criteri specifici; tuttavia, in questo caso la Fifa ha deciso di trasferirli subito come misura di sostegno attiva, al fine di salvaguardare il calcio in tutte le federazioni affiliate. Ciò significa che nei prossimi giorni ogni federazione membro riceverà 500.000 dollari e i fondi in sospeso dal 2019 e 2020.

Nell'ambito di questa misura, i fondi 2019 e 2020 assegnati alle spese operative ai sensi del regolamento Forward 2.0 ancora in attesa di pagamento saranno interamente versati. Ciò si riferisce in particolare al secondo pagamento del 2020, previsto per luglio, e da versare immediatamente. Le federazioni dovranno utilizzare questo aiuto finanziario immediato per mitigare le conseguenze negative di Covid-19 nel calcio, ovvero per adempiere agli obblighi economici o operativi che potrebbero avere nei confronti del proprio personale e di terzi. Gli obblighi e le responsabilità standard relativi all'uso di questi fondi, come spiegato nei regolamenti Forward 2.0, continueranno ad applicarsi integralmente e saranno soggetti a audit e processi standard di rendicontazione finanziaria. Il piano di sostegno finanziario è attuabile grazie alla solida situazione finanziaria che la Fifa ha acquisito negli ultimi quattro anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

INFANTINO -  "La pandemia ha causato difficoltà senza precedenti per l'intera comunità calcistica e, in quanto organo di governo mondiale, la Fifa ha il dovere di sostenere chi ne ha più bisogno". Sono le parole del presidente della Fifa Gianni Infantino sul piano di aiuti varato per le Federazioni mondiali. "La prima cosa è fornire immediatamente supporto finanziario alle nostre federazioni affiliate, poiché molte hanno gravi problemi in questo settore. Questa è la prima fase di un vasto piano di sostegno economico che stiamo sviluppando per rispondere alla situazione di emergenza della comunità calcistica mondiale. In collaborazione con i nostri stakeholder, stiamo valutando le perdite e stiamo lavorando sui meccanismi di risposta più appropriati ed efficaci per implementarli nelle prossime fasi del piano di aiuti", ha spiegato Infantino. "Vorrei ringraziare il presidente della Commissione per lo sviluppo della Fifa, lo sceicco Salmán bin Ebrahim al Jalifa, e il presidente della Commissione finanziaria della Fifa, Alejandro Domínguez, per il loro impegno e per l'approvazione dei loro comitati queste misure sono così urgenti ", ha concluso il numero uno del calcio mondiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Choc a Collecchio: muore a 12 anni per una malattia fulminante

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

Torna su
ParmaToday è in caricamento