Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Man e Mihaila, punti fermi a meno di offerte super

I romeni saranno nel vivo del gioco di Maresca: Mihaila probabilmente tornerà sotto i ferri, ma sarà pronto per il ritiro. Come il connazionale. Intanto è arrivato Zanoli a rinforzare l'area metodologica

Foto Ansa

Il piano Krause sta prendendo forma. Il Parma ha riempito le caselle del quadri dirigenziali, l’arrivo di Edgardo Zanoli va a rafforzare l’area metodologica e completa l’organigramma di una società che si sta strutturando e che non esclude l'arrivo di qualche altra figura dirigenziale. Dopo la scelta di Enzo Maresca, presentato la settimana scorsa, il responsabile dell’area tecnica Javier Ribalta sta proseguendo con la ricerca di profili giusti da affidare al nuovo tecnico. Come ogni squadra che arriva a fine ciclo, anche il Parma avrà bisogno di una bella ‘potatura’.

Comprensibile, visto quello che è successo durante la stagione appena conclusa. Ci sarà da operare un bel taglio, sapendo che nessuno sarà incedibile. Qualche big del Parma è entrato nel mirino di parecchie squadre di Serie A e il club chiaramente ascolterà tutte le richieste che eventualmente giungeranno al telefono di Ribalta. Quasi tutte. Perché Krause pare orientato a non sedersi al tavolo per trattare eventualmente le cessioni dei sue gioielli romeni, Dennis Man e Valentin Mihaila. L’esborso economico per assicurarsi i due talenti è stato notevole, il Parma vorrebbe ripartire da loro due: le offerte per Man e Mihaila non mancano di certo, ma il presidente americano ha fatto sapere di poter ripartire serenamente da loro.

Gli unici problemi che Krause sembra non avere sono quelli economici. Non ha né urgenza né fretta di vendere, il presidente americano. Ma il mercato è lungo, in casa Parma si sta costruendo un piano credibile per puntare all’assalto della massima categoria. Non sarà facile, ma bisogna almeno preparare una strategia convincente. E l’assalto passa inevitabilmente per il talento di Man e Mihaila. Entrambi hanno chiuso il campionato con un infortunio, Mihaila addirittura dovrà tornare sotto i ferri per i postumi della pubalgia che ne ha condizionato l’ambientamento. Entrambi saranno pronti - si spera - per il ritiro, che partirà a luglio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Man e Mihaila, punti fermi a meno di offerte super

ParmaToday è in caricamento