Parma, Ghirardi: "Non so se venderò e chi. Paletta alla Roma? Hanno speso già tanto"

Il presidente crociato ha parlato di mercato a Mediaset spiegando la situazione dei pezzi pregiati: "Parolo? Molti mi hanno chiamato ma vorrei tenerlo così come per Sansone. Cassano? Ho apprezzato la sua onestà, non è sul mercato"

Tommaso Ghirardi

Tanto mercato nelle parole di Tommaso Ghirardi a Mediaset dove ha spiegato la situazione dei suoi pezzi migliori come Paletta, Sansone, Parolo, Biabiany e Cassano al centro di tante voci di mercato. Il presidente crociato ha le idee abbastanza chiare sul futuro della squadra: "Noi vogliamo mantenere l'assetto del gruppo e non vogliamo vendere. Al momento non so se venderò qualcuno e chi venderò". Nelle ultime ore è rimbalzata la voce di un possibile scambio Paletta-Burdisso con la Roma, un'operazione non facile visti i disaccordi sul costo dell'affare così come traspare dalle parole di Ghirardi: "La Roma ha speso troppo per Nainggolan, non può spendere altri soldi per Gabriel". Tutto dipende dai giallorossi, quindi, che se vorranno il difensore italo-argentino devo sborsare molti soldi, almeno 8 milioni. Oltre a Paletta, anche Parolo e Sansone sono stati accostati a diversi club. Per quanto riguarda il centrocampista entrato in orbita Nazionale poche novità, oltre all'interesse del Napoli e quello timido dell'Inter: "Ci hanno chiamato in tanti, ma non nego che mi piacerebbe tenerlo. Sarei orgoglioso di tenere un giocatore al Mondiale, mi piacerebbe trattenerlo". Sul giocatore c'è anche il Milan che potrebbe far rientrare nell'affare Saponara, in comproprietà proprio con i rossoneri: "Di Saponara ne ho parlato con Galliani prima che iniziasse il mercato, poi non ne ho più discusso. Ne parleremo, abbiamo investito soldi importanti sulla comproprietà. Sentirò Galliani per sentire le sue intenzioni". Su Nicola Sansone, invece, ci sono Genoa, Sassuolo e club tedeschi: "Dei nostri giocatori se ne parla sempre tanto. A Sansone sono stati interessati diversi club tra cui il Sassuolo. Noi, però, vogliamo mantenere l'assetto della squadra e non vogliamo vendere. Per noi è un onore che anche squadre importanti della Bundesliga lo vogliano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non poteva non mancare un commento sulla situazione di Antonio Cassano che, anche dopo la conferenza con Leonardi, ha sottolineato la sua volontà a voler ritornare alla Sampdoria: "Con Cassano non abbiamo mai litigato, non c'è stato alcun disguido. Voglio continuare il rapporto con Antonio, non l'ho mai messo in discussione. Lui è stato contattato da altri club ma noi non l'abbiamo mai messo sul mercato. E' stata usata la sua voglia di tornare un domani al Genova. Alla Sampdoria si è trovato molto bene e la sua famiglia è lì. Non siamo abituati nel mondo del calcio ad avere dichiarazioni così nitide e chiare, ma lui è stato molto sincero e onesto. Ho apprezzato la sua spontaneità, era stato illuso di poter tornare in una città a cui è legato. Cassano, però, si trova benissimo a Parma, la sua prestazione in Coppa Italia è stata molto buona".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sepe cuore d'oro: non chiede gli affitti ai suoi inquilini

  • Coronavirus, manca la manodopera per la coltivazione dei pomodori: ecco come candidarsi

  • Coronavirus - Parma piange altri 14 morti, 48 nuovi casi: il totale arriva a 2.365

  • Coronavirus: muore a 60 anni l'attivista dei 5 Stelle Cinzia Ferraroni

  • Coronavirus, Parma piange altri 25 morti e 118 nuovi casi: il totale supera i 2.200

  • Coronavirus: muore a 54 anni Roberto Bocchi

Torna su
ParmaToday è in caricamento