menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Insigne - foto Ansa

Roberto Insigne - foto Ansa

Napoli-Parma 3-0 | Che disfatta: azzurri troppo superiori

Insigne e Milik piegano la flebile resistenza di un Parma mai in partita

Dal nostro inviato 

NAPOLI - Finisce 3-0 per il Napoli e forse va anche bene così. Venti tiri a due, otto nello specchio per gli azzurri, zero per il Parma che ha capito di potersi fidare poco - purtroppo - delle cosiddette seconde linee. Domenica c'è la possibilità di rifarsi dopo questa parentesi sfocata che certifica le difficoltà di giocare ogni tre giorni per una squadra come il Parma, mai in partita.

Il gol dopo quattro minuti di Insigne su pasticcio della difesa del Parma, fa piombare gli uomini di D'Aversa nella paura. Paura di sbagliare, di uscire palla al piede e di provare ad alzare almeno il ritmo del pressing che si mantiene parecchio basso, così come quello del giro palla del Parma, ipnotizzato dalle qualità balistiche di una squadra forte come quella del Napoli e capace di creare almeno cinque palle gol con Milik, Zielinski e Insigne che coglie anche un palo, oltre al gol segnato. Tocca spesso a Sepe, bistrattato, togliere le castagne dal fuoco e metterci i guantoni più volte per evitare il tracollo e tenere in vita i suoi che non hanno praticamente mai superato la metà campo e mai calciato dalle parti di Karnezis. Contrariamente a quanto si potesse pensare alla vigilia, il Napoli è concentrato pienamente sulla partita del San Paolo e non sul big match che lo attende sabato pomeriggio.

Il Parma piano piano si scioglie e mostra di non poter creare moltissimo, né di contrastare - purtroppo - lo straripante tasso tecnico che determina la superiorità di un Napoli che, anche cambiando gli interpreti, crea spettacolo e passa con Arek Milik al 47'. Verticale di Insigne per il polacco che a tu per tu con Sepe non sbaglia. 2-0 Napoli al quattordicesimo tiro. Il Parma calcia verso Karnezis al 9' del secondo tempo, quando i partenopei, forti del doppio vantaggio, si dimenticano dello sloveno lesto a raccogliere la seconda palla. Ma è un lampo nel buio, una goccia d'acqua nell'oceano azzurro che si scatena contro il Parma. Che dopo un'ora saluta un invisibile Ciciretti per Siligardi. Esce anche Inglese per Ceravolo con la partita che difatti scompare dal campo, dove restano solo i giocatori del Napoli. Le intenzioni di D'Aversa si palesano al minuto 65', quando richiama Inglese per Ceravolo. Se non è la resa definitiva poco ci manca, ma giustamente l'Empoli è ben più importante di questa gara, segnata troppo in fretta contro un avversario troppo superiore. Che va ancora in gol con Milik. Un 3-0 che certifica la strapotenza del Napoli. 

DIRETTA

Ancelotti si affiderà invece a Milik e Insigne davanti, con un 4-4-2 che prevede Zielinski largo a sinistra e l'esclusione di Hamsik dall'undici titolare. 

IL TABELLINO

NAPOLI-PARMA 2-0

Marcatori: 4' Insigne (N), 47' Milik (N)

napolilogo-2NAPOLI (4-4-2): Karnezis sv; Malcuit 6,5, Maksimovic 6, Koulibaly 6,5 Mario Rui 6,5; Ruiz 6,5, Allan 7, Diawara 6, Zielinski  6 (76' Verdi 6), Insigne 7 (68' Mertens 6), Milik 7,5. All: Ancelotti 7

parma-logo-nuovo-2PARMA (4-3-3): Sepe 5,5; Iacoponi 5; Bruno Alves 5,5, Gagliolo 5,5, Gobbi 5, Deiola 4,5, Stulac 4,5, Barillà 6; Ciciretti 4,5 (60' Siligardi 5), Inglese 5,5 (65' Ceravolo 5), Di Gaudio 5. All: D'Aversa 5

Arbitro: Sig. Doveri di Roma

Note: Ammoniti: Stulac (P), Bruno Alves (P), Barillà (P)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 125 nuovi contagi e un morto

  • Cronaca

    Parma da oggi in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento