Sport

Parma 1913 | Corapi, il direttore d'orchestra: "Zommers è bravo, pensavo non fosse così..."

Il metronomo di Apolloni in conferenza stampa elogia il portierino. "Ha qualità ed è affidabile, all'inizio non mi dava sicurezza, poi è cresciuto. Guazzo? Ci darà una mano, non penso di essere titolare fisso"

Corapi è partito forte, come il Parma. Carattere, qualità e grinta, Ciccio ha tutto per essere un leader. Non a caso Apolloni gli ha affidato subito le chiavi del centrocampo e lui, le custodisce gelosamente nel taschino, come il pallone, che tra i suoi piedi è sempre al sicuro. "Se mi aspettavo quest’inizio? Da un certo punto di vista si, perchè anche se abbiamo iniziato in ritardo ci siamo amalgamati subito, ed eravamo comunque consapevoli di affrontare un campionato difficile. A Mezzolara avremo le stesse insidie delle gare contro l’ArziChiampo e la Fortis Juventus, perchè sono squadre che puntano alla salvezza, e si chiudono". Su Guazzo, appena sbarcato a Collecchio: "E' un giocatore importante che ha fatto altre categoria, è un bomber e sicuramente ci darà una mano. Non penso che sia un giocatore in più o in meno a fare la differenza. Come gruppo stiamo bene, Guazzo sicuramente si integrerà al meglio, e non credo che ci siano problemi per quanto riguarda l’abbondanza". Qualcuno dice che i piccoli, a lungo andare, soffriranno quando i campi saranno pesanti. "Gioco a calcio da dieci anni, quindi da dieci inverni, e sono ancora qui a giocare, non credo che sia un problema…".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coraggioso e sfrontato, quando c'è da esserlo, calmo e riflessivo come in campo quando gli chiedono se il Parma ha già vinto il campionato: "Non dobbiamo pensare troppo in là perchè comunque il campionato è ancora lungo. Abbiamo due punti di distacco dalle avversarie. La battuta d’arresto dell’AltoVicentino non significa che è fuori dai giochi. Dobbiamo stare con i piedi per terra. A detta di tutti siamo una rosa competitiva, forse la più forte del campionato. Se noi continuiamo per questa strada anche durante la settimana, questa sorta di rivalità ci permette poi di dare il massimo durante gli allenamenti e di dare il massimo durante le partite. In mezzo al campo avendo quattro lì davanti dobbiamo avere gli equilibri". Poi l'elogio al portiere, "mi ha colpito molto Zommers, all’inizio non lo vedevo bene, ma ha acquisito tanta sicurezza, ma anche Ricci mi sta impressionando, e Adorni. Poi c’è chi gioca meno, e durante gli allenamenti danno sempre il massimo. Walter Rodriguez è un buon centrocampista, ha piedi buoni e una grande prestanza fisica, e può essere una valida alternativa per quanto riguarda gli under. Io e Giorgino, o Miglietta abbiamo tanti campionati alle spalle. Crocefisso è un giocatore importantissimo per questa categoria, viene da un periodo a Novara in cui è stato un po’ ai margini, ma si sta riprendendo. Ci sono tante partite, lo spazio ci sarà per tutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma 1913 | Corapi, il direttore d'orchestra: "Zommers è bravo, pensavo non fosse così..."

ParmaToday è in caricamento