menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma 1913, Apolloni: 'I calciatori? Rimangono sempre ordinati e hanno spirito di sacrificio'

"I tifosi? Ero emozionato, sono tornato a casa e in questo campo ho vinto tanto. Riveder gli amici che evocano ricordi straordinari mi ha fatto piacere. Qui ci sono giocatori che possono migliorare e certi giocatori sono pronti per altre categorie"

"Siamo un cantiere aperto, i carichi sono pesanti e i ragazzi sono in difficoltà ma sono contento per loro -ha dichiarato Apolloni. E' chiaro che cerco sempre di migliorarmi, ma di positivo c'è che i calciatori rimangono sempre ordinati e hanno senso di sacrificio. Le partite di inizio stagione non sono mai veritiere, la cosa positiva è che i ragazzi rispondono e sviluppano l'idea di gioco con tranquillità.

"I tifosi? Ero emozionato, sono tornato a casa e in questo campo ho vinto tanto. Riveder gli amici che evocano ricordi straordinari mi ha fatto piacere. Qui ci sono giocatori che possono migliorare e certi giocatori sono pronti per altre categorie. Cosa non mi è piaciuto? Miglioriamo sul cambio gioco, poi alla fine vediamo che succede. Il Pontedera han un grande allenatore, ha vinto i campionati e sono contento di aver concorso con una squadra di categoria superiore. Le caratteristiche che voglio sono queste: pressing alto e ripartire veloce. C'era qualche giovane partito con il freno tirato. La squadra nelle difficoltà non si è disunita. La mentalità che deve avere la squadra è il voler sempre vincere. E arrivato Longobardi, atleta ottimo e disponibile. Ora vediamo come sta, quindi non mettiamogli pressione. Le mie valutazioni le faccio solo in base a quello che vedo, ma mi interessa che tutti siano pronti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento