rotate-mobile
Sport

Parma, D'Aversa: "Un punto che fa morale"

"Il derby? Non si parla d'altro da quando sono arrivato..."

Roberto D'Aversa non ci sta. Insultato con tutto il Parma, dal primo all'ultimo minuto, l'allenatore ha portato a casa un punticino che serve, se non altro, a ripartire con pensieri positivi in vista del derby. Ma con tanto rammarico per non aver sfruttato le occasioni. "Penso che oggi sia la sintesi del fatto che non è periodo. Si è fatto una buona gara, non abbiamo concretizzato le palle gol e ai ragazzi non ho nulla da rimproverare. Abbiamo avuto situazioni clamorose, dobbiamo migliorare sotto questo aspetto ma abbiamo giocato. Ho cercato di mandare in campo la formazione migliore, ho tenuto conto di tante cose, ho fatto le alutazioni in allenamento, c'è stato un dispendio di energia in settimana e ho scelto di mandare Lucarelli e Scozzarella in panchina. Mazzocchi ha fatto bene, non era facile. Il derby? A Parma è iniziato quando sono arrivato, non si fa altro che parlare del derby. E' chiaro che quello dell'andata lo abbiamo vinto, adesso arriviamo alla partita con una condizione mentale diversa ma dobbiamo vincere per la società e per i tifosi che ci tengono. Abbiamo fatto una grande prestazione, dobbiamo pensare a noi stessi. Oggi abbiamo fatto il primo passo verso il ritorno del vero Parma, ma meritavamo di vincere. Un turno in meno nei play off? Dobbiamo affrontare la prossima partita. La squadra oggi si è caricata con gli insulti. Mi dà fastidio che i ragazzi subiscano delle offese che con il calcio non c'entrano, perché ci hanno imputato alcune cose che non meritavamo. Però hanno avuto orgoglio". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma, D'Aversa: "Un punto che fa morale"

ParmaToday è in caricamento