Parma, il cielo è pieno di "stelle" sul Tardini, quelle crociate vincono la Coppa

Finisce 7-5 in rimonta per la squadra guidata da Carmignani e Donadoni. Apre Dino Baggio per i gialloblù che vanno sul 3-0 con un doppio Aspilla, accorcia C. Lucarelli, poi Crespo e Stanic. Rete decisiva di Valdanito che assegna il trofeo alle stelle crociate

Hernan Crespo emozionato bacia la maglia - foto fcparma.com

La capriola "aiutata" di Asprilla, la dice tutta. Cannavaro e compagni vicino al vecchio Tino che non è più quello di una volta, ma non ha perso il vizio del gol. Un'immagine divertente, che resterà nella storia come i suoi gol, come il Parma di un tempo, il suo, quello di Dino Baggio, quello di Cannavaro e di Crespo. Tutti in campo al Tardini. La sfida tra stelle crociate e stelle gialloblù va a gonfie vele, tra risate e numeri, tra tocchi e gol.

IL MATCH - Quelli di Asprilla, di Baggio, l'autogol di Couto, Cassano che esce per fare spazio a Carbone, Zola che regala qualche tacco, Cannavaro che crede ancora di fare sul serio e chiude tutti i varchi possibili con i suoi scarpini personalizzati, "100 Parma". E' stata partita vera con ben 12 gol, alcuni dei quali maturati dopo giocate interessanti. Crespo entra e si conferma mattatore, alza la Coppa del Centenarioe si commuove al momento dell'ingresso applaudito da circa 6.000 tifosi che non vedevano l'ora di rivedere Valdanito con indosso la maglia del Parma. La doppietta di Crespo regala la vittoria ai suoi, andati sotto di tre gol. Apre Dino Baggio, con un lob che supera Boranga. Poi Asprilla di sinistro e su rigore. Ma c'è Valdanito dall'altra parte. Accorcia Lucarelli, poi Crespo e Stanic che pareggia. Corradi fa il 4-3 per i gialloblù, spinti da un super Milosevic che di tacco supera il portiere e segna. Finita? Macché, Fuser dà speranze, poi Stanic pareggia e Palladino segna il vantaggio. E la gloria del sigillo se la prende Crespo, insieme alla Coppa del Centenario.

IL CENTENARIO IN PILLOLE 

GUARDA IL VIDEO DI PARMA CHANNEL     

ZOLA: "CASSANO STRAORDINARIO"

LEONARDI - Non ha giocato a calcio, almeno non in A, ma nel Parma di oggi Pietro Leonardi è un protagonista indiscusso. "Sono contento per la gente del Parma che trova questi campioni - ha detto emozionato a Sky Sport - è un evento del Parma, e i tifosi devono goderselo" E in attesa delle squadre, Leonardi è già sul campo di gioco, dove ci saranno due squadre pronti a contendersi la Coppa del Centenario: "Mai stato tanto tranquillo, è una partita speciale che si giocherà tra due squadre piene di campioni, con una maglia: "La maglia del Parma si è riconosciuta in quella crociata, abbiamo voluto dare un'idea precisa, quella del Parma è stata da sempre la maglia crociata, poi ci saranno le maglie gialloblù e speriamo che questo possa essere motivo di interesse per i tifosi". A proposito di giocatori, in campo ci sono tante stelle e Leonardi di calciatori bravi se ne intende: "Oggi c'è l'imbarazzo della scelta. Peccato non poter gestire gente come Asprilla, un giocatore fantastico. Ma ora dobbiamo pensare ai nostri tempi, siamo orgogliosi dei nostri giocatori e di essere qui per il centenario. Il destino mi ha fatto un bel regalo. Aver stretto la mano a questi campioni è stato un orgoglio". 

foto: ParmaFc

GHIRARDI: "Questa è la nostra festa, la festa di Parma e di una realtà che ha vinto tanti trofei e che spera potersi rifare". Ghirardi emozionato a Sky Sport, non si nasconde. "I nostri tifosi non sono voluti mancare, dedicare una domenica libera alla propria squadra di calcio è fantastico e lo stadio ha risposto bene". E non vuole spostare le attenzioni sul Parma, il vero festeggiato. "Crespo è un grande campione - glissa - ma l'applauso va al Parma e a questa grande società. I sogni possono realizzarsi, stiamo crescendo sia a livello tecnico che come infrastrutture. E' dura ma dobbiamo crederci e queste dimostrazioni di affetto ci caricano, vogliamo volare alto, ci spero. La mia emozione più bella è il ritorno in A. Il mio rammarico più grande è rossi, cercai di comprarlo in comproprietà con qualche grande squadra, ma nessuno mi ha ascoltato e ora è un grande campione. Cannavaro? la storia del calcio italiano, protopìtipo che sogno io, arrivato qui semi sconosciuto, diventato pallone d'oro. Qui c'è un clima diverso, un tifo vero testimoniato dalle lacrime di emozione sigli spalti".

FORMAZIONI

centenario-2Stelle Crociate: Boranga, Benarrivo, Di Chiara, Bia, Apolloni, A.Lucarelli, Melli, Boghossian, C.Lucarelli, Zola, Crespo. A disposizione: Ballotta, Stanic, Fuser, Blomqvist, N.Berti, Cardone, Barone, Nista, Thuram, Cassano, Palladino. All.: Pietro Carmignani e Roberto Donadoni.

Stelle Gialloblù: Taffarel, Ze Maria, Donati, Minotti, Crippa, Couto, Brolin, Baggio, Barbuti, Mboma, Asprilla. A disposizione: Bucci, Mirante, Balleri, Mussi, Bravo, Corradi, F.Cannavaro, Milosevic, Pizzi, Fiore, Amauri, Paletta. All.: Nevio Scala e Renzo Ulivieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento