menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigilia con il Genoa, Donadoni: "Ora pensiamo solo ai rossoblù, poi alla Juventus"

Domenica alle 12:30 i crociati attendono i rossoblu di Gasperini al Tardini con qualche emergenza a centrocampo: Marchionni e Gargano non ci saranno. Il tecnico potrebbe optare il 4-3-3 con Munari e Gargano o un 4-2-3-1 con Amauri unica punta

Domenica alle 12:30 al Tardini arriva il Genoa di Gasperini, una gara fondamentale per i ragazzi di Donadoni che in caso di vittoria conquisterebbero il 17° risultato utile consecutivo e un passo importante verso l'Europa League. Il tecnico crociato è alle prese con l'emergenza a centrocampo: due terzi del centrocampo mancano, infatti Marchionni e Gargano non prenderanno parte alla gara con il Genoa. Probabile l'utilizzo del 4-3-3 con Munari e Acquah insieme a Parolo con Schelotto nel tridente con Cassano e Biabiany. Donadoni potrebbe anche optare per un 4-2-3-1 con Parolo e Acquah dietro al trio Cassano-Schelotto-Biabiany a supportare Amauri unica punta. Difficile, però, la seconda opzione anche se potrebbe ritornare utile nel corso della partita. Donadoni predica attenzione e concentrazione: "Sappiamo di affrontare una squadra tosta che ha fatto soffrire la Juventus. Non dobbiamo fare l'errore di sottovalutare l'avversario, dobbiamo pensare a noi e al modo con cui giochiamo. Soprattutto non dobbiamo far distinzione tra Genoa e Juventus, in questo modo faremo qualcosa di importante e imponiamo la nostra mentalità. Dobbiamo essere bravi ad adattarci al match senza snaturare nulla di noi, perchè abbiamo un certo tipo di Dna e dobbiamo cercare di portarlo avanti. E diventa fondamentale nelle prossime partite che andremo ad affrontare, l'aiuto da parte di tutti, anche da chi ha meno minutaggio chi ha avuto meno occasioni perchè in quest'ultima parte di campionato può ognuno può essere determinante. Abbiamo una nostra identità che anche dal punto di vista tattico e' passata attraverso moduli diversi. Questo credo sia un vantaggio nel momento in cui si presenta la necessita' per un motivo o per l'altro di cambiare qualcosa: questa squadra e' preparata".

Sui problemi a centrocampo Donadoni è ottimista di poter far bene anche con chi prenderà il posto di Marchionni e Gargano: "Munari si e' sempre allenato con grande costanza e a differenza di Obi non ha avuto infortuni o guai che l'hanno condizionato o dovuto far ripartire di volta in volta, pero' entrambi ora stanno bene e sono preparati, non ho grossi problemi in questo senso. Cassano regista? Altamente improbabile. In attacco c'e' vasta scelta. Stanno tutti bene e quando tutti stanno bene so che chi subentra può sempre fare la differenza e questo mi da' garanzie. Il Parma a livello di condizione fisica sta meglio delle altre squadre? Realisticamente se vediamo il Genoa contro la Juve mi sembra stia benissimo. In generale fisicamente mi sembra che tutte le squadre stiano più o meno bene"

PROBABILI FORMAZIONI

ParmaGenoa-3-2Genoa-4
 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 43 casi e un decesso

  • Cronaca

    Il piano di Patrick: voleva uccidere anche Maria Teresa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento