menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Parma-Milan

Parma-Milan

Parma - Milan 3 - 2 | Parolo manda i diavoli rossoneri all'inferno al 95'

Spettacolo e gol al Tardini: crociati sul 2-0 dopo il primo tempo con Parolo e Cassano. Matri e Silvestre firmano la rimonta ma l'ex Cesena si trasforma in goleador e fa sorridere Donadoni

Spettacolo e gol al Tardini, premesse rispettate e vittoria centrata per i ragazzi di Donadoni che affossano i rossoneri con un 3-2 meritato ma sudato fino allo scadere quando Parolo, al suo quinto gol in stagione, insacca per la terza volta Gabriel e si conferma goleador in attesa di Amauri che ancora fatica a trovare la forma migliore e soprattutto il gol.

IL MATCH - Primi dieci minuti abbastanza equilibrati con entrambe le squadre che cercano di spingere grazie agli inserimenti di Birsa, per il Milan, e Biabiany per il Parma. Ed è proprio quest’ultimo, dopo aver beffato Constant in velocità, a servire un pallone invitante per Parolo che, dopo la sponda di Cassano, batte Gabriel da due passi con il suo quarto gol stagionale. Il Milan prova a reagire con una punizione di Balotelli che non crea grossi problemi a Mirante. La squadra di Donadoni non lascia spazi ai rossoneri che cercano l’imbucata con il solito SuperMario ma l’ottimo lavoro della difesa crociata non fa correre pericoli a Mirante. Incitati dal pubblico del Tardini, Cassano e compagni si spingono nell’area di rigore del Milan con Biabiany e Parolo che orchestrano il gioco. FantAntonio cerca di sorprendere Gabriel ma Silvestre riesce a mettere in angolo. Bisogna aspettare il 33’ per vedere la prima vera azione del Milan con Birsa che serve Poli ma il suo tiro fa la barba al palo, Mirante si salva. Gli uomini di Allegri spongono ma allo scadere del primo tempo il solito Biabiany serve Cassano che insacca nell'angolino basso.

LE PAGELLE

Nella ripresa il Parma parte subito all'attacco con Cassano che impegna subito Gabriel con un tiro al volo.  Allegri prova a smuovere i suoi inserendo la fantasia di Kakà al posto di Poli e Matri per uno spento e deludente Balotelli. Un doppio cambio che porta i suoi frutti, anzi la rimonta. Se la traversa nega la gioia del 3-0 a Gargano, Mirante non può far nulla sui gol di Matri e Silvestre che, clamorosamente, pareggiano i conti nel giro di due minuti. Una vera doccia fredda per Donadoni e il Tardini. Il tecnico crociato a questo punto si gioca la carta Sansone che ha il vizio del gol alle grandi e richiama in panchina uno spento Amauri ma dopo pochi minuti è costretto a buttare nella mischia anche Rosi e Benalouane per gli infortuni di Cassano e Felipe. Una botta alla testa per FantAntonio, mentre per il difensore problemi al polpaccio. Il Milan macina gioco e sfiora il vantaggio con Kakà ma Mirante evita la beffa e quando tutti si convincono del pareggio ecco che Parolo trova la doppietta personale e regala i tre punti al Parma. Tre punti che fanno ben sperare in vista della trasferta ligure di mercoledi con il Genoa e il successivo impegno casalingo con la Juventus.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento