menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Cordòn e Roberto D'Aversa - foto parmacalcio1913

Antonio Cordòn e Roberto D'Aversa - foto parmacalcio1913

Parma, il silenzioso Cordòn e il CdA informativo

E' passato inosservato ma c'era: il supervisore dell'area tecnica scelto da Lizhang ha parlato alla squadra prima di Venezia e Salernitana facendo il resoconto al presidente

Oltre ad essere stata la settimana di Jacopo Dezi, capace di tirarsi sui piedi la zappa rovinando anche il clima che si era creato attorno al Parma tornato alla vittoria in trasferta dopo tre mesi - e siamo ancora a giovedì -, quella che sta trascorrendo e che porta il Parma alla partita con il Palermo è stata anche quella che ha visto la presenza come attore non protagonista di Antonio Cordòn. Il supervisore dell'area tecnica scelto da Lizhang per le squadre di Desports (il Parma figura tra gli acquisti 'direttamente controllati' da Jhon) è stato a Parma, ha visto da vicino la bufera, l'ha vissuta da dentro facendosi coinvolgere direttamente dalla squadra e dai rappresentanti della società, ai quali ha fatto sentire la sua vicinanza. Il confronto diretto e quotidiano con Daniele Faggiano e Roberto D'Aversa, per quanto riguarda la gestione della parte tecnica, è avvenuto senza nessuna ingerenza né imposizione. Cordòn ha messo a servizio del Parma la sua esperienza senza interdire i piani tecnico-tattici. Ha parlato con i giocatori durante gli allenamenti, ha voluto fare un discorso prima della delicata sfida contro il Venezia e anche prima della gara con la Salernitana. Ha parlato a lungo con il tecnico facendogli sentire la sua vicinanza e rassicurandolo, laddove ce ne fosse il bisogno, dato che D'Aversa non ha certo vissuto giorni tranquilli.

CdA che verbalizza l'offerta d'acquisto del Centro sportivo

Ha riportato tutto a Lizhang che in video conferenza, lunedì mattina, ha presenziato il Consiglio di Amministrazione per eseguire un aggiornamento dei programmi e per conferire a Luca Carra, amministratore delegato, i poteri per chiudere l'operazione di acquisto del centro sportivo di Collecchio in attesa che il curatore fallimentare riscontri l'offerta fatta dal Parma. La cifra ancora è segreta, non trapela nulla, si tratta di una procedura fallimentare. Non c'è stato bisogno di una ricapitalizzazione dell'attività perché la gestione delle finanze è gia pianificata e si protrarrà regolarmente fino a fine stagione. Insomma, un Consiglio di Amministrazione ordinario che è servito a informare Lizhang sull'andamento dell'azienda che controlla al 60%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento