Sport

Vigilia contro il Sassuolo, D'Aversa: "Ho tre dubbi, li sciolgo domani"

"I ragazzi mi stanno mettendo in grande difficoltà nelle scelte"

Dal nostro inviato 

COLLECCHIO - Dopo la sosta il Parma riprova a mettersi in cammino. Il Sassuolo forse non sarà la migliore squadra per rimettersi in moto, ma D'Aversa ha lavorato sodo per farsi trovare pronto all'appuntamento. "Mi auguro che la squadra stia bene - ha detto in conferenza - in queste due settimane abbiamo lavorato con grande intensità, spero si possano vedere i risultati. Affrontiamo una squadra che ha una propria filosofia. De Zerbi ha dei principi di gioco, predilige il possesso palla e al di là del modulo ha dimostrato di avere delle idee importanti che veicola a prescindere dall'avversario. Noi dovremo essere bravi quando abbiamo la palla, è vero che giocano palla a terra e non la buttano mai, ma quando la squadra avversaria va in pressing in avanti loro sono bravi anche a giocare sulla trequarti e a costruire l'azione dal basso. L'allenatore, pur essendo molto giovane lo reputo molto bravo, l'ho visto allenare sul campo e ha una filosofia di gioco che gli permette di fare un calcio di qualità. La formazione? Ho dubbi non solo a centrocampo, le scelte le farò domani. Essenzialmente ho tre dubbi, ma ho anche possibilità di scegliere perché i giocatori mi danno garanzie. Lo stimolo deve essere quello di fare punti per raggiungere il nostro obiettivo che ci siamo prefissati a fine stagione. Il Sassuolo è costruito per altri traguardi, loro sono molto più avanti rispetto a noi, hanno speso e sono una solida realtà. Noi siamo una neopromossa, evitiamo il paragone tra noi e il Sassuolo, loro sono più avanti, noi ci siamo riaffacciati in Serie A adesso. Nel nostro dna quando affrontiamo la partita non guardiamo mai la classifica. Bisogna che siamo bravi a giocare la nostra partita in base anche alle qualità della squadra. In una costruzione di squadra ci sono degli allenatori che sfruttano le caratteristiche dei giocatori che hanno a disposizione e altri che invece costruiscono la squadra secondo il proprio credo. Io preferisco allenare sul campo, non entro in casa d'altri, nel calcio l'obiettivo è quello di fare gol. Ognuno ha il suo modo di ragionare". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigilia contro il Sassuolo, D'Aversa: "Ho tre dubbi, li sciolgo domani"

ParmaToday è in caricamento