Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Parma-Spezia 2-2 | Pari di rigore, Kucka evita la sconfitta

Tre pali per lo Spezia, quattro gol e tanti altri sbagliati da entrambe le parti. Punto d'oro in emergenza

Juraj Kucka - foto Ansa

Dal nostro inviato
PARMA -   Le difficoltà impongono a Liverani scelte forzate. Senza Laurini, c’è Grassi in difesa, il terzino destro è lui. Davanti si rivede Cornelius, vicino c’è Gervinho e non Karamoh, che parte dalla panchina. Dietro alle punte c’è anche Kucka, sacrificato nel ruolo di trequartista che non è. Lo Spezia è squadra ordinata, ha Gyasi e Agudelo sugli esterni, gente di gamba e tecnica, che mette in difficoltà i giocatori del Parma. Il filtro è quasi sempre poco incisivo, in fase di costruzione si lascia troppo spazio ai giocatori di Italiano, bravi a fare le cose semplici. E a passare in vantaggio su errore – manco a farlo a posta – del Parma in marcatura. Gagliolo si perde Chabot, non nuovo a gioie al Tardini, che sale in cielo indisturbato e insacca Sepe. Il 4-2-3-1 del Parma non funziona benissimo, il pressing non è sempre coordinato, lo Spezia va via liscio appena salta un ingranaggio. E Italiano infila a destra e sinistra Liverani. Agudelo e Gyasi danno fastidio a Pezzella e Grassi. La spinta per aprire a porta del doppio vantaggio è flebile ma convinta. Nzola si pianta in terra, non lo sposta nessuno, neanche Iacoponi e Gagliolo che sbattano sull’ex Trapani quando fa la sponda ad Agudelo per il 2-0. In 5’, tra il 28’ e il 31’, due colpi che hanno mandato quasi ko il Parma. Quasi perché la squadra di Liverani con la zampata di Gagliolo.

Il gol del difensore regala un mezzo sorriso a Liverani. Nel secondo tempo rischia di andare sotto più e più volte. Tre i pali colpiti dallo Spezia, due da Agoume, uno di Estevez. Le folate offensive dei liguri tagliano a fette la difesa crociata, Sepe ringrazia i legni e respira quando i suoi vanno in affanno nella rincorsa a quelli dello Spezia. L’assedio dei liguri finisce senza esito, il Parma prende fiducia, riesce a uscire indenne dall’attacco furioso dello Spezia. E sbaglia tre gol: due con Karamoh, uno con Kucka che poi si prende la gloria trasformando il calcio di rigore, che si è guadagnato Cornelius al 91’.

IL TABELLINO

PARMA-SPEZIA 2-2

Marcatori: 28' Chabot (S), 31' Agudelo (S), 34' Gagliolo (P), 91' Kucka (P)

PARMA (4-3-1-2): Sepe; Grassi, Iacoponi, Gagliolo, Pezzella; Hernani, Brugman, Kurtic; Kucka; Gervinho, Cornelius. All: Liverani

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Sala, Chabot, Terzi, Bastoni; Bartolomei, Agoume, Pobega; Agudelo, Nzola, Gyasi. All: Italiano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma-Spezia 2-2 | Pari di rigore, Kucka evita la sconfitta

ParmaToday è in caricamento