Parma-Verona 0-1 | Decide Lazovic, crociati sfortunati

Il gol dell'esterno arriva al 10', poi la traversa di Gervinho e le parate di Silvestri regalano la vittoria all'Hellas

Dal nostro inviato
PARMA -  Una sconfitta immeritata, almeno guardando i numeri. Il Parma ha subito solo due tiri in porta, uno è finito in gol. Meno rispetto a qualunque partita in questo campionato. Ha battuto  12 calci d’angolo, nessuna partita del campionato in corso ne ha effettuati di più. Ha vinto con i suoi centrocampisti Kucka e Brugman più duelli in questa partita: 13 e 12. Ma non è bastato tutto questo che si può tradurre in dominio per vincere la partita.

Neanche per pareggiarla.  Il Parma è senza cinque giocatori, out per infortunio: il sesto è stato fermato dal Giudice Sportivo per una bestemmia. Scozzarella non è della partita, a meno di 24 ore dalla gara la comunicazione ha scomposto i piani del tecnico crociato che si è affidato a Brugman, giocatore ripescato per forza di cose e messo dentro a schermare la verve di Salcedo e Verre, bravi a galleggiare e a mettere in moto Stepinski e quelli che a turno si buttano dentro sfruttando l’ampiezza. Da un lato Faraoni, dall’altro Lazovic che raccoglie al 10’ un pallone di contro balzo e insacca alle spalle di Sepe. Vero è che il Verona aveva cominciato manovrando ma grossi segnali di preoccupazione non se ne erano visti. Il Parma è stordito, ci mette un po’ a capire che si trova ma si ritrova in fretta, si rimette in piedi e comincia a tessere la tela da destra, dove Darmian, Kucka e Karamoh si fanno trovare pronti e marciano alla ricerca della porta di Silvestri. Kulusevski marcato a uomo deve liberarsi della morsa dell’Hellas e appena può si stacca e crea. Le occasioni per Gervinho sono due, in una ci mette la testa e il pallone va fuori di pochissimo, nell’altra con il destro vede volare il portiere del Verona che salva il risultato. E tira un sospiro di sollievo quando Karamoh e compagni sono poco precisi sotto porta. Anche all’ultimo secondo, quando Gervinho spreca un contropiede.

Nel secondo tempo subentra un po’ di stanchezza, chiaramente comprensibile per lo sforzo di San Siro. Il Parma paga il fatto di non avere a disposizione giocatori in grado di cambiare la partita, Hernani e Sprocati sono freschi ma gli spazi sono chiusi e in questi casi servirebbe un’ariete per tenere qualche pallone davanti. Ma non c’è, e allora ci deve pensare Gervinho a inventarsi qualche giocata. Una di queste, dopo lo scambio con Kulusevski, sbatte sulla traversa e finisce per strozzare l’urlo di un Tardini che rimane incredulo ma spinge fino alla fine la una squadra che - seppur ridotta all’osso - non molla e avrebbe meritato di più al netto delle occasioni create. In un paio di occasioni Darmin si è trovato il pallone sul piede sbagliato, il sinistro, ma ha calciato in porta e si è visto salvare sulla linea la sfera. Che non è entrata in porta per poco. Lazovic tiene in vita il Parma sbagliando il gol del 2-0, ma è la squadra crociata ad andare più volte vicina al pari con una mezza rissa che si scatena alla fine per via di un malinteso tra Karamoh che gioca il pallone dopo che il Verona lo butta fuori per favorire le cure a Veloso.

DIRETTA

IL TABELLINO

PARMA-VERONA 0-1

Marcatori: 10' Lazovic (V)

parma-logo-nuovo-2PARMA (4-3-3): Sepe, Darmian, Iacoponi, Dermaku, Pezzella Giu (76' Sprocati), Kucka, Brugman, Barilla' (60' Hernani), Gervinho, Kulusevski, Karamoh. All: D'aversa

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

logo-verona-calcio-2VERONA (3-4-2-1): Silvestri, Rrahmani, Kumbulla, Gunter, Faraoni, Amrabat, Miguel Veloso (90' Danzi), Lazovic, Verre (62' Pessina), Salcedo E (46' Zaccagni), Stepinski. All: Juric.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

  • Ribaltone Genoa: c'è Faggiano al posto di Marroccu

  • "L'aeroporto Cargo a Parma? Un disastro ambientale annunciato"

  • Parma-Carli, incontro positivo: strategie e richieste

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento