Sport

Al via la stagione: Maresca arriva al centro sportivo, tanti i volti nuovi

Colloqui con lo staff per programmare il lavoro nel dettaglio: tra venerdì 9 e sabato 10 luglio 2021 in programma visite mediche e test. E chi vuole potrà anche vaccinarsi

E’ partita l’era Maresca. Il primo a inaugurarlo non poteva che essere lui, con l’arrivo in largo anticipo rispetto al ritrovo. Il nuovo allenatore del Parma è atterrato all’aeroporto di Bologna con un volo proveniente da Siviglia, dove ha trascorso le vacanze dividendole con l’Inghilterra. Tra l’Andalusia e Manchester ha studiato il Parma, ha letto tanto rilassandosi con il gold, appena ha potuto. E’ sbarcato a Collecchio, sua base operativa da qui al 12 luglio, quando la sua banda lascerà il centro sportivo per fare tappa a Castelrotto, dove Enzo modellerà il suo Parma.

Che comincia però a nascere oggi, attraverso i primi colloqui con i componenti del suo staff tecnico, ancora da definire. Ma del quale fanno già parte Roberto Vitiello, Andrea Arpili, Maths Elfvendal e Alberto Andorlini, scelto da Maresca già ai tempi di Ascoli, alla sua prima esperienza da allenatore con Fiorin. All’epoca, il preparatore atletico dedito al recupero degli infortunati non arrivò mai a essere un tesserato del Picchio, perché era ancora legato alla Fiorentina, ma Maresca quest’anno è riuscito a strapparlo alla concorrenza dei grandi club e ad accaparrarselo. Staff da completare, perché arriverà un nuovo match analyst e un preparatore atletico, da confermare.

E’ arrivato attorno alle 14:30 al centro sportivo, accompagnato da un uomo della società, sorridente, con gli occhiali da sole che ne nascondevano lo sguardo e l’espressione di chi ha voglia di cominciare subito. Per l’occasione una camicia, pollice alto ai giornalisti presenti e via, dritto in quello che sarà il suo nuovo ufficio, visitato in precedenza ai tempi della presentazione, agghindato oggi per l’occasione. Inaugurato dalle riunioni con uno staff multietnico, dato che comprende collaboratori provenienti da diversi paesi. Svezia (preparatore atletico dei portieri), Spagna e Italia. Uno staff espressione di un allenatore elastico, aperto al mondo e con idee innovative, che dovrà veicolare ai suoi calciatori, attesi tra venerdì e sabato per le consuete visite mediche e test specifici.

Nel ‘raduno’ che precede il vero e proprio ritiro, oltre ai controlli di routine, per i calciatori del Parma ci sarà la possibilità di fare il vaccino contro il coronavirus. I tesserati, tra venerdì e domenica, potranno scegliere di varsi vaccinare. Per una copertura completa in vista del prossimo campionato, in programma tra il 20 e il 21 agosto. Intanto le vacanze stanno finendo un po’ per tutti, i rientri previsti in settimana per i convocati saranno completati da qui a venerdì.

E c’è chi vuole tenersi in forma, come Gagliolo che continua a faticare sulla spiaggia, Inglese che si allena in compagnia del suo preparatore atletico Mascia, conosciuto ai tempi del Chievo, Brugman che corre in strada. Tutti vogliono essere tirati a lucido in vista del grande appuntamento. Tra i big, Kucka - non più certo della permanenza come aveva anticipato Ribalta in una delle prime uscite pubbliche - gode di un supplemento di vacanze per Euro2020, così come Cornelius, che si gioca la semifinale contro l’Inghilterra con la sua sorprendente nazionale.

Il tempo stringe, le vacanze stanno per scadere, da lunedì si farà sul serio a Castelrotto, con la Serie A nel mirino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la stagione: Maresca arriva al centro sportivo, tanti i volti nuovi

ParmaToday è in caricamento