menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigilia contro il Milan, Marino: "Non pensiamo solo a difenderci"

"Sarebbe un grave errore fare solo una fase. Bisogna costruire e fare in modo da tenere lontano i rossoneri dalla nostra area di rigore. Hanno giocatori in grado di risolvere la partita in qualsiasi momento"

Il tempo guarisce ogni cosa, si diceva una volta. Si dice ancora che il tempo faccia miracoli. A casa Parma, la contestazione, il brutto clima creatosi intorno alla squadra sembra essere roba vecchia. "Le buone prestazioni - dice Marino - a volte aiutano a rasserenare gli animi, soprattutto all'esterno"

SERENITA' , MILAN, OBIETTIVO PUNTI - Ecco, all'esterno precisa Marino, all'interno, nello spogliatoio si intende, non c'era bisogno del tempo per lenire cosa alcuna. "Siamo uniti, lo siamo sempre stati. Da parte nostra c'è la serenità giusta per affrontare una grande squadra. Il Milan in difficoltà? Sta dimostrando di avere dei momenti poco positivi come può succedere ad ogni squadra nell'arco di un campionato, ma resta una grande squadra. Avrei preferito affrontare una squadra con un'altra classifica, ma senza timore andiamo a giocarci la nostra gara, cercando di non ripetere gli errori dell'andata, dove siamo stati troppo timorosi. Non dobbiamo provare solo a difenderci, sarebbe pericoloso, dobbiamo proporre entrambe le fasi. I giocatori del Milan possono inventarsi la giocata in qualsiasi momento, perciò dovremo essere bravi a imporre anche il nostro gioco. Lottando, dobbiamo cercare di fare punti. Mi piacerebbe rivedere la squadra di Milano contro l'Inter, oppure rigiocare come a Torino contro la Juventus, tra l'altro c'è pure lo stesso arbitro ( De Marco ndr ) - dice sorridendo l'allenatore gialloblu. In quella gara avevamo fatto bene noi e lui". Bene, come il Parma ha fatto anche contro Lecce e Fiorentina, dove però è arrivato solo un punto in due gare. Con i viola avevamo visto uno scampolo di partita con Crespo e Amauri davanti e Giovinco agire alle loro spalle. Lo rivedremo? "Non so se domani, ma certamente è una soluzione che adotteremo. Quando giochiamo così dovremo fare un altro tipo di lavoro. Ad esempio Candreva non sarà più libero di svariare, ma dovrà fare un lavoro diverso. Lui può perchè ha un'ottima corsa e una buona capacità di adattarsi".

CAMPORESE, AMAURI E GLI AFFATICATI - Adattarsi, come da un pò di tempo fa la squadra nei confronti delle decisioni arbitrali. Ultima quella di Gava su Camporese. Ieri Ghirardi lo aveva elogiato, definendolo onesto. Marino rimane sulla sua. "Da apprezzare se vogliamo farlo, ma resta il fatto che il rigore ha condizionato il risultato. A fine gara avevo detto che questo tipo di episodi si registrano in ogni partita, più volte. Allora dovrebbero essere assegnati sei rigori a gara. Bisogna fischiarli quando ci sono. A noi non è mai capitato di averne uno di questo tipo a favore. Chiediamo unoformità". Senza polemica. Gli ultimi allenamenti hanno evidenziato una condizione generale positiva, tranne che per qualche caso. "Galloppa, Palladino, Paletta - dice il mister - hanno accusato qualche fastidio muscolare, ma hanno recuperato e saranno a disposizione". Non ha problemi di questo tipo Amauri. Il brasiliano sta bene, si allena con entusiasmo e motivazione. La squadra lo ha aiutato ad inserirsi nei meccanismi, ad integrarsi. Lui ha risposto bene, contro il Lecce, con una palla gol all'inizio e qualche conclusione nel secondo tempo, meglio contro la Fiorentina, con  molte occasioni create. L'ambiente è quello giusto ed è positivo per lui. Si riscatterà". Questo lo dirà solo il tempo, sempre il solito.

PROBABILI FORMAZIONI

MILAN 4-3-1-2

32Abbiati, 17Oddo, 33Thiago Silva, 76Yepes, 25Bonera, 8Gattuso, 21Pirlo, 16Flamini, 70Robinho, 7Pato, 11Ibrahimovic

A disp: 30Roma, 20Abate, 15Sokratis, 4Van Bommel, 28Emanuelson, 10Seedorf, 99Cassano
All. Allegri

PARMA 4-3-3

83Mirante, 5Zaccardo, 24Paci, 6Lucarelli, 18Gobbi, 7Candreva, 10Dzemaili,14Galloppa, 13Angelo, 11Amauri, 21Giovinco

A disp: 1Pavarini, 29Paletta, 23Modesto, 80Valiani, 84Palladino, 86Bojinov, 9Crespo
All. Marino
 

Arbitro: Sig. De Marco di Chiavari

Assistenti: Sigg. Ghiandai - Giordano

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento