Vigilia con il Palermo, Donadoni: "Siamo pronti a ricominciare"

Per la prima gara del 2013 al Tardini arriva il Palermo di Giampiero Gasperini, una gara che sulla carta sembra favorevole al Parma di Donadoni, ma che può, comunque, nascondere delle insidie

Roberto Donadoni in conferenza stampa

Per la prima gara del 2013 al Tardini arriva il Palermo di Giampiero Gasperini, una gara che sulla carta sembra favorevole al Parma di Donadoni, ma che può, comunque, nascondere delle insidie. I crociati vogliono chiudere il girone di andata con 29 punti e guardare, così, alla prossima sifda casalinga, del 13 gennaio, con la Juventus con più ottimismo e per questo serve la vittoria contro i rosanero, fino ad ora mai vittoriosi lontani dal Barbera.

Per quanto riguarda la formazione, Donadoni dovrà fare a meno di Valdes fermato dal giudice sportivo e con molta probabilità anche di Zaccardo, ancora alle prese con alcuni guai muscolari. Marchionni dovrebbe agire da regista in mezzo al campo supportato da Acquah e Parolo. In avanti confermato il trio Biabiany-Belfodil-Sansone. Gasperini, invece, potrà contare sul nuovo arrivato Aronica e potrebbe decidere di far debuttare il giovane Sanseverino.

Per la prima conferenza pre partita dell’anno nuovo, mister Donadoni non cambia il suo stile. Come già ribadito alla ripresa dopo la sosta natalizia, il Parma non deve cullarsi sugli allori e riprendere subito da dove aveva lasciato. “Non è passato tantissimo dall’ultima volta che siamo scesi in campo – spiega l’allenatore gialloblù -. Era comunque una sosta che ci voleva e ora siamo pronti a ricominciare. Come ho già detto anche ai ragazzi, le prossime quattro, cinque partite, saranno fondamentali per capire quale sarà il nostro cammino e dunque dobbiamo ripartire subito bene. Già domani contro quella che, a mio avviso, è una buona avversaria, nonostante la classifica, dovremo essere bravi. Avremo di fronte una squadra che rischierà poco ma che sarà pronta a sfruttare al meglio le eventuali occasioni che le daremo modo di creare. Se pensiamo di partire soft faremmo il suo gioco e poi è un avversario a cui si farebbe fatica a fare gol.

"La gara che abbiamo giocato a Palermo questa estate ci deve servire da monito: abbiamo affrontato il match in modo sbagliato lasciando loro la possibilità di sfruttare nel modo migliore le loro doti. Sono un gruppo che se ha la possibilità di ripartire in velocità è molto pericoloso. Ha giocatori di buona gamba e molto tecnici”. Negli ultimi giorni a Collecchio i crociati hanno lavorato a porte chiuse, bisogna aspettarsi novità? – chiedono i giornalisti-. “Il fatto di allenarsi a porte chiuse non ha nessuno scopo particolare se non quello di ricreare i meccanismi giusti. A mio avviso abbiamo lavorato bene, sfruttando questa sosta anche dal punto di vista fisico.

Comunque, sotto questo aspetto, la gara di domani ci “darà subito il termometro” della situazione.” Gennaio è sempre un mese atipico, si gioca con il mercato aperto, quali sono in merito le considerazioni dell’allenatore del Parma? “Per noi il mercato spero duri meno di quanto in generale dura effettivamente – risponde Donadoni – . In qualche misura condiziona sempre e questo un po’ mi infastidisce… Anche e soprattutto per i giocatori è una prova di maturità. Per quel che ci riguarda con la società stiamo facendo le nostri valutazioni. Visto il buon finale d’anno abbiamo qualche margine in più, non abbiamo fretta. La politica del Parma è quella di dar valore e spessore a giocatori di prospettiva e non mi risulta che sia destinata a cambiare”.

Il PROBABILI FORMAZIONI

Parma-Palermo-3formazionePalermo-2 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento