menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Siligardi - foto parmacalcio1913.com

Luca Siligardi - foto parmacalcio1913.com

Riposo 'attivo': il Parma si prepara per intensificare il lavoro nella settimana chiave per il calcio

Un appuntamento al giorno fino a venerdì: così Lega Serie A, Figc e Governo studiano la ripartenza

Dopo il semaforo verde concesso dal premier Pedro Sanchez alla Liga, la Lega Serie A e la Federcalcio sperano di ottenere lo stesso responso dal governo Conte sabato prossimo. Nel frattempo, lunedì la Figc dovrebbe inviare al ministero dello Sport il protocollo per la seconda fase di preparazione, dal 2 giugno, e per la ripresa delle partite. Se arriverà il via libera, si ricomincerà a giocare il 13 giugno, al massimo una settimana più tardi. Infatti, nonostante il Consiglio federale abbia prorogato il termine della stagione al 20 agosto, Figc e Lega continuano a lavorare per riuscire a partire con la Serie A già dal 13 (così da poter chiudere il 2 agosto), sempre che il governo cambi la norma inserita nell'ultimo Dpcm che vieta qualsiasi tipo di evento, anche a porte chiuse, fino a domenica 14.

Il destino del campionato si decide in questa settimana. L'agenda prevede cinque incontri chiave in cui si farà il punto su ogni situazione che ancora pare poco chiara. Il 25 maggio sarà il giorno della consegna del protocollo gare al Comitato tecnico scientifica. Si richiedono test sierologici, più rapidi ed economici rispetto ai tamponi. Al vaglio c'è anche l'ipotesi di installare in ogni stadio e centro sportivo un sistema in grado di svolgere test sierologici rapidi, con risultati nel giro di 8 minuti. Serve un'intesa per gestire luglio e agosto, così da evitare alcuni 'fine prestito'. Martedì ci sarà il Consiglio di Lega, mentre mercoledì ci sarà la commissione per i diritti tv in cui la Lega e i broadcaster cercheranno di venirsi incontro e trovare una soluzione. Il 28 maggio, giovedì, dovrebbe essere la settimana dell'incontro tra il mondo del calcio e il Governo, dal quale dovrebbe scaturire il via libera. E venerdì, nell'assemblea di Lega - probabile - potrebbe essere fatto il punto su date e modalità di partenza. 

Il Parma intanto osserva un giorno di riposo dopo la settimana piena di lavoro agli ordini di Roberto D'Aversa. Da lunedì si farà più sul serio, tornerà la tattica e si accelererà in quanto ai lavori di gruppo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 5 morti e 52 nuovi casi

  • Cronaca

    Coronavirus. Nessuna zona "rosso scuro" per l'Emilia-Romagna

  • Sport

    Dal lockdown non sai più vincere: Parma, che ti è successo?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento