Sport

Rugby, gli Harlequins sono troppo per le Zebre: a Twickenham è 53-5

Seconda sconfitta contro gli inglesi nel giro di una settimana per i parmigiani nel quarto turno di Heineken Cup. I ragazzi di Gajan rimangono inchiodati all'ultimo posto con zero punti

Harlequins-Zebre

Harlequins - Zebre  53-5

Harlequins: 15 Brown 14 Monye 13 Hopper 12 Casson 11 Smith 10 Evans 9 Care 8 Easter 7 Robshaw 6 Guest 5 Robson 4 Matthews 3 Collier 2 Gray 1 Lambert. A disp:16 Buchanan 17 Marfo 18 Sinckler 19 Twomey 20 Wallace 21 Dickson 22 Botica 23 Turner-Hall

Zebre: 15 Trevisan 14 Venditti 13 Pace 12 Halangahu 11 Sarto 10 Orquera 9 Chillon 8 van Schalkwyk 7 Ferrarini 6 Cattina 5 Sole 4 Van Vuren 3 Redolfini 2 Giazzon 1 de Marchi. A disp:6 Manici 17 Fazzari 18 Perugini 19 Belardo 20 Cristiano 21 Martinelli 22 Pratichetti 23 Garcia

Quarto turno della Pool 3 di Heineken Cup per le Zebre che dopo la batosta di sabato scorso, 14-57, si sono ritrovati, nuovamente, contro gli Harlequins e la storia non è cambiata: gli inglesi si sono imposti con il risultato di 53-5

Avvio tutto in salita per le Zebre che nel giro di otto minuti subiscono un penalty e una meta da parte degli inglesi  con Evans e Casson che consente agli Harlequins di portarsi sul 10-0. Le Zebre, però, non demordono e cercano di reagire portandosi nella metà campo avversaria e al 26' ecco la meta Trevisan ma Orquera non trasforma e si va sul 10-5. Alla mezzora gli inglesi ottengono un penalty che viene realizzato da Evans. I parmigiani, ora, iniziano ad accusare il colpo e il nervosismo cresce tanto che Halangahu si becca il giallo e l'uscita momentanea dal campo e l'arbitro assegna, anche, ma meta tecnica agli Harlequins, trasformata da Evans.

Il secondo tempo inizia nel peggiore dei modi per le Zebre: dopo due minuti subiscono la meta di Botica che vale il 25-5 grazie, anche, alla trasformazione di Evans. I parmigiani faticano a creare azioni pericolose, o almeno, a uscire dalla propria metà campo e gli inglesi ne approfittano. Al 52' quarta meta firmata da Easter e dopo sette minuti tocca a Smith entrare nella lista dei marcatori per il 39-5. Le Zebre, ormai, non sono più in partita e aspettano solo che l'arbitro fischi. Gli Harlequins hanno, però, ancora la forza di mettere a segno due mete con Care e Dicksen per il 53-5 finale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby, gli Harlequins sono troppo per le Zebre: a Twickenham è 53-5

ParmaToday è in caricamento