Rugby, le Zebre ci provano ma a far festa è il Connacht: finisce 17-30

A Moletolo i parmigiani subiscono la seconda sconfitta stagione, la prima casalinga, contro gli irlandesi. Troppi i falli commessi dai padroni di casa che hanno regalato la vittoria agli ospiti

Gonzalo Garcia delle Zebre, foto di Luigi Vasini

ZEBRE PARMA - CONNACHT  17 - 30

Marcatori: p.t. 11’ cp. Nikora (0-3); 29’ m. O’Halloran tr. Nikora (0-10); 37’ cp. Nikora (0-13); s.t. 4’ m. Pace tr. Orquera (7-13); 10’ cp. Nikora (7-16); 17’ m. Naoupu tr. Nikora (7-23); 18’ m. Van Schalkwyk tr. Orquera (14-23); 33’ cp. Orquera (17-23); 39’ m. McCarthy tr. Nikora (17-30)

Zebre: 15 Sinoti Sinoti, 14 Giovanbattista Venditti, 13 Alberto Benettin, 12 Gonzalo Garcia (c), 11 Samuele Pace, 10 Luciano Orquera, 9 Alberto Chillon , 8 Andries Van Schalkwyk, 7 Mauro Bergamasco, 6 Filippo Cristiano, 5 Josh Sole, 4 Quintin Geldenhuys, 3 David Ryan, 2 Carlo Festuccia, 1 Salvatore Perugini. A disp. 16 Davide Giazzon, 17 Andrea De Marchie, 18 Luca Redolfini, 19 Emiliano Caffini, 20 Nicola Belardo, 21 Tito Tebaldi, 22 Alberto Chiesa, 23 Ruggero Trevisan.

Connacht:15 Gavin Duffy (c), 14 Tiernan O’Halloran, 13 Eoin Griffin, 12 Mata Fifita, 11 Fetu’u Vainikolo, 10 Miah Nikora, 9 Kieran Marmion, 8 George Naoupu, 7 Johnny O’Connor, 6 John Muldoon, 5 Mike McCarthy, 4 Michael Swift, 3 Ronan Loughney, 2 Ethienne Reynecke, 1 Denis Buckley. A Disp. 16 Adrian Flavin, 17 Rodney Ah You, 18 Nathan White, 19 Dave Gannon, 20 Willie Faloon, 21 Frank Murphy, 22 Matthew Jarvis, 23 Robbie Henshaw.

Esordio casalngo amaro per le Zebre che vengono sconfitte dal Connacht per 30-17. A Moletolo c'era grande attesa per la prima, casalinga, della nuova franchigia parmigiana ma la disciplina ha giocato a favore degli ospiti. Nonostante la sconfitta, però, rispetto alla scorsa positiva si sono visti dei netti miglioramenti nelle Zebre, soprattutto in attacco, più organizzati e incisivi.

LA PARTITA

Nei minuti iniziali del primo tempo sono gli ospiti ad amministrare meglio la gara e all'11' passano in vantaggio con un piazzato trasformato da Nikora. Le Zebre non sembrano accusare il colpo e cercano di sfruttare gli spazi avversari per ripartire in attacco. Bene anche la fase difensiva dei parmigiani che regge, però, fino alla mezzora quando O'Halloran fa suo l'ovale e tutto solo corre verso la linea di meta. Buona la trasformazione di Nikora e Connacht avanti 10-0. I padroni di casa, ora, faticano a ripartire e più volte sono costretti a rifugiarsi nel fallo come quello al 40' che favorisce la seconda punizione per il Connacht: Nikora non sbaglia e chiude il primo tempo sul 13-0. 

Nel secondo tempo si vede un'altra franchigia in campo. I parmigiani, infatti, partono bene e dopo quattro minuti trovano la meta del 7-13 con Pace, dopo una bella combinazione Chillon-Bergamasco. Orquera trasforma la conversione. Pace, però, cade subito nell'errore: dopo due minuti si becca un giallo e regala un penalty agli avversari che ne approfittano per andare sul 16-7. Un vantaggio che si fa ancora più pesante al 57' quando Naopou trova la via della meta che vale il 23-7, con la trasformazione di Nikora. Le Zebre non vogliono arrendersi, hanno dalla loro parte il pubblico, circa 2000 spettatori, che li incoraggia a lottare e al 65' arriva la seconda meta parmigiana con Van Schalkwyk, tra i migliori. Orquera trasforma e punteggio sul 14-23 per il Connacht. Gli ultimi quindici minuti sono vivaci ed emozionanti: i parmigiani attaccano e vanno vicini alla terza meta, ancora, con Van Schalkwyk ma, una volta arrivato nei cinque metri, Duffy sventa la possibile segnatura. Finale acceso, infatti Redolfini e Ah You si dicono qualche parola di troppo e l'arbitro li manda in panchina per dieci minuti: da qui nasce la punizione per le Zebre trasformata da Orquera per il 17-23. Il colpo finale del Coonacht arriva su errore di Chiesa che prova un affload ma gli va male e regala il pallone agli ospiti e con McCarthy mettono a segno il 30-17 finale, grazie anche alla trasformazione di Nikora. 
Le Zebre ci hanno provato ma alla fine i troppi falli hanno regalato la vittoria al Connacht. I parmigiani torneranno in campo venerdì a Edimburgo. 

LE DICHIARAZIONI DI GAJAN:  “Il primo tempo è da dimenticare, siamo stati approssimativi nel gioco al piede e per nulla efficaci in attacco, abbiamo regalato troppi palloni al Connacht, mostrato poca convinzione. C’è da lavorare, abbiamo le nostre colpe per questa sconfitta” ha detto il tecnico francese.“Quando muoviamo il pallone abbiamo dimostrato di poter essere pericolosi, ma l’alternanza nel nostro gioco deve ancora essere affinata. Vediamo il positivo: è la seconda partita e la stagione è lunga per migliorare e crescere. C’è stata un po’ poca lucidità, anche questo è un aspetto su cui migliorare” ha dichiarato Gajan.“Sono contento del secondo tempo, il pubblico di ha sostenuto nonostante una prima frazione non esaltante ed avremmo potuto cambiare l’esito della partita nel finale. La squadra nella ripresa si è espressa meglio, pur commettendo ancora qualche errore di troppo. Peccato per il risultato finale, un po’ troppo duro per quanto costruito nella ripresa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento