Sì del Cts agli allenamenti di gruppo: “Il 28 maggio sapremo se il calcio ripartirà”

Il ministro Spadafora: “Settimana prossima decidiamo”

Vincenzo Spadafora - foto Ansa

Il Comitato Tecnico Scientifico dice sì al protocollo per la ripresa degli allenamenti di gruppo, senza ritiro. Era atteso oggi il responso del Cts sul nuovo documento: è stato chiesto alla Figc di specificare come hanno deciso di reperire i tamponi, di fare luce sulla quarantena che rimane l’altro grosso nodo da sciogliere. L’obiettivo della Figc resta quello di ripartire il 13, ricominciare il 20 vorrebbe dire giocare ogni due giorni. Il nuovo testo dovrebbe consentire di evitare le due settimane di quarantena dentro il centro sportivo per tutta la squadra in caso di positività di un tesserato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"È giusto che anche il mondo del calcio, estremamente importante, possa riprendere in sicurezza". Il ministro dello sport Vincenzo Spadafora fa sperare il mondo del calcio. "Poco fa ho convocato una riunione il 28 maggio con il presidente della Figc Gravina e il presidente della Lega Serie A Dal Pino. Saremo nelle condizioni di decidere se e quando ripartirà il campionato italiano di calcio, monitorando l'emergenza sanitaria. I play off? Il format lo decidono le federazioni, l’importante è partire".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Maestra parmigiana litiga su Twitter con un fumettista: poi si incontrano e lo sposa

  • Dal 3 giugno via libera agli spostamenti da Parma nelle altre regioni

  • Fase 2: ecco cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Coronavirus: a Parma un morto e 4 nuovi casi

  • Coronavirus, 3 giugno: ecco cosa potranno fare da oggi i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento