menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torino-Parma 1-0 | Darmian per l'ottava sconfitta: sempre più ultimi

A zero, come un Parma che non c'è e forse non vuole esserci. Troppo morbido l'approccio e poco convinta la strategia con cui affrontare un Torino che attacca sugli esterni e fa male.

Sa tanto di beffa andare a Torino con questa classifica e affrontare chi è andato al tuo posto a giocarsi l'Europa. La battaglia per risorgere comincia con un esercito desolato, con il morale a pezzi per via degli insuccessi. Sullo sfondo un condottiero, un capitano che sta rimanendo da solo, nonostante le rassicurazioni degli stati generali. Donadoni le sta provando tutte per tirarsi fuori da questa situazione. Troppa rassegnazione negli occhi dei calciatori crociati, poco spirito combattivo, c'è tensione e paura di sbagliare. Quella paura che da tempo attacca Mirante, non impeccabile neanche contro Darmian, al 9', quando il terzino della Nazionale trova il jolly da fuori. 1-0 e palla al centro.

IL MATCH - A zero, come un Parma che non c'è e forse non vuole esserci. Troppo morbido l'approccio e poco convinta la strategia con cui affrontare un Torino che attacca sugli esterni e fa male. Rispoli e Gobbi vanno in affanno ogni volta, soprattutto sulla sinistra. Le scuoiate di Peres fanno male, e Darmian, da quel lato, non è da meno. Amauri si fa rimpiangere e, per fortuna di Donadoni, non timbra il cartellino al 40', quando sempre da palla di Peres, ci mette il piattone ma in maniera non convinta. E il Parma si affloscia e va negli spogliatoi senza tirare in porta. Mai. E all'ingresso in platea, si ritrova sotto solo di un gol. Glik ci ha provato, di testa da angolo, ma Mirante, con gli dei del calcio contro, si vede sorvolare la palla sulla traversa. Pronti via, Quagliarella lavora una palla sporca, si avvita e rovescia, con la sfera che sfiora il palo. Il palo lo coglie, al 22' del secondo tempo, Massimo Coda, entrato al posto di Mauri.

LE PAGELLE

Di testa non trova il gol di pochissimo, dopo che Acquah aveva sbagliato a tu per tu con Gillet. Sulla respinta del montante Gobbi non trova il guizzo per il tap-in. Il Parma attacca, il Torino aspetta, e Rispoli prova a cercare gloria ma Gillet c'è. C'è anche un buon Coda che cerca il colpo di mano a Torino, ma l'arbitro se ne accorge e gli annulla il gol dopo uno stop sospetto. Lo ammonisce Rocchi che, alla mezzora, caccia Cordaz per proteste, proprio in seguito al gol annullato. Ma il Toro non muore, anzi, è vivo e cerca di raddoppiare senza riuscirci. Clamorosa la palla che Mino sciupa al 40', con il suo destro che viene smanacciato da Mirante dopo un contropiede orchestrato da Quagliarella

logoparma-12 Parma 3-5-2: 83Mirante 5,5, 26Santacroce 6 (dal 32' S.t. 4Mendes), 19Felipe 6, 15Costa 6,5, 33Rispoli 6, 8Mauri 5,5 (dal 15 s.t. 88Coda), 21Lodi 5, 30Acquah 6, 18Gobbi 5, 10Belfodil 5 (dal 40' s.t. 5Ghezzal), 99Cassano 5


torinofc-2Torino 3-5-2: 1Gillet 6,5, 24Moretti 6,  625Glik 6,5 (dal 36' s.t. 18Jansson) 19Maksimovic 6,5, 36Darmian 6,5, 7El kaddouri 6 (dal 23' s.t. 28Mino), 20Vives 6 (dal 46' s.t. 6Perez), 14Gazzi 6,5, 33Peres 7, 27Quagliarella 6, 22Amauri 6,5

?

Al 9' gol di Darmian, al 20 Glik di testa, Parma in difficoltà sugli esterni. Alla mezzora Amauri strappa palla a Costa e conclude l'azione che si sviluppa sulla destra, con palla di Peres, velo di Quagliarella e piattone morbido di Ama. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 84 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Parma potrebbe passare in zona gialla dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento