menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, alla ripresa parla Colomba: "Tranquillo per la mia strada"

Il mister analizza le voci che lo vedono in bilico sulla panchina crociata: "Fa parte del gioco, anche se quello che si dice sul mio conto non mi è parso particolarmente convincente"

Dopo l'abbuffata natalizia, dopo il panettone mangiato in famiglia, il Parma riprende a correre con l'obiettivo teso verso l'Inter, guarita dopo la cura Ranieri. Il pareggio-beffa rimediato in casa contro il Catania, con il quale fa il paio un altro pareggio, quello con il Lecce che ha dato il via alla prima contestazione convinta da parte dei tifosi, brucia ancora fra i ricordi dei tifosi che temono una ripercussione stile Marino e premono per una svolta. 

SONO SERENO -  Prima che sia troppo tardi, pensano. Sicuramente non dello stesso avviso è il mister, che ragionevolmente difende il proprio operato. "Si sono fatti altri nomi per la panchina del Parma? A chi fa il mio mestiere è una cosa che può accadere – replica Colomba – . Non mi sono parse voci convinte o insistenti. Sono sereno e vado avanti ancora più convinto. Fa parte del mio lavoro trovare soluzioni e medicine". La dovrà trovare presto, il calendario alla ripresa non è certo dolce con il Parma.Ma Colomba ci crede e si fida del gruppo che gestisce. Se si analizzano questi primi mesi di campionato il bilancio non pare poi così negativo come lo dipingono i tifosi. "Facendo un’analisi di questa prima parte di stagione - prosegue il mister - dico che ci troviamo in una buona posizione di classifica che poteva essere però certamente migliore. Arriviamo da una serie di 4 risultati positivi. Tra questi ci mancano un paio di vittorie. Potevamo essere a 23 punti e sentirci vicini all’Europa League, purtroppo non è girata bene, succede, e siamo a meta classifica. Ma come detto vado avanti più convinto di prima, con lo spirito di chi deve continuamente dare forza al proprio ruolo e alla propria classifica. Ci sono partite che se riesci a conquistare risultato pieno possono darti uno grande slancio. Noi, negli ultimi 4 impegni, vuoi per ingenuità, vedi col Catania, non siamo riusciti a vincere e questo fa si che la classifica sia sempre un po’ risicata ma bisogna valutarla con serenità. Vedo nelle ultime 4 gare una serie tutto sommato positiva"

 

 

 

 

 
TRA INTER E MERCATO -  Effettivamente l'analisi del timoniere crociato è di quelle realiste, che non lascia spazio a illusioni o a potenziali altri obiettivi. La serie poteva essere certo arricchita da qualche vittoria, ma ora si deve guardare avanti e pensare ai prossimi impegni. C'è l’Inter dell'ex Ranieri, un esame difficile da superare. "E’ il primo ostacolo. Non semplice ma non impossibile. Lavoriamo per prepararci al meglio".In mezzo il calciomercato, che scuote le squadre con le voci che si susseguono in modo incalzante. Servono rinforzi?  "Io e Leonardi parliamo continuamente. Lui sa come la penso io e io come la pensa lui. Non abbiamo bisogno di fare riunioni. Del resto non vedo situazioni drammatiche. Sono tranquillo. Già quest’estate con la società ci siamo detti di valutare insieme la rosa della squadra fino al mercato invernale. Lo abbiamo fatto e lo stiamo ancora facendo. C’è ancora tempo. Il 31 gennaio è lontano. E di mercato è giusto che parli il direttore".Si defila Colomba, evidentemente la sua richiesta primaria resta quella di sfoltire prima di acquistare, questo non lo ha certamente nascosto. "Quando si entra nel mercato calcistico italiano, per quel che mi riguarda, si devono avere obiettivi precisi, definiti insieme alla società. Sicuramente per noi la necessità di sfoltire la rosa per lavorare meglio e permettere a chi ha giocato poco di potersi mettere in luce, è un dato di fatto. Numericamente siamo davvero in  tanti, è evidente .Se poi si sono notate lacune si può operare in entrata per modificare qualcosa, variare in meglio".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento