rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Volley

La Wimore Energy Parma cerca il colpaccio a San Martino in Rio

Domani pomeriggio alle 17 i ragazzi di Alberto Raho, confermato alla guida della squadra, saranno impegnati nello scontro tra seconde. Il coach: "Scontro diretto che conta tantissimo"

Fuori i secondi, è proprio il caso di dirlo. Domani pomeriggio la Wimore Energy Parma affronterà alla Bombonera l'Ama di San Martino, che condivide proprio con i ducali la piazza d'onore (identico il ruolino di marcia, vale a dire cinque vittorie ed una sconfitta). Per i ducali dunque sarà un'esame molto severo contro un avversario che, malgrado sia partito con l'obbiettivo della salvezza, ha inanellato risultati importantissimi, ultimo in ordine di tempo la vittoria al tie break contro Anderlini. Due i punti di forza da temere, vale a dire i rientranti Reyes e Brizzi in banda.

Il coach Alberto Raho, ancora in sella ai gialloblù e uno dei tre ex di turno (gli altri sono Boschi e Maletti), parla alla vigilia della gara: "E’ uno scontro diretto che conta tantissimo perché essendo a pari punti entrambe vorranno restano agganciate a Mirandola che ha due lunghezze di vantaggio. Cercheremo di dare il meglio di noi, loro sono favoriti dal fattore campo, tra il pubblico caloroso e la location della Bombonera conosciuta in tutto il Nord Italia, ma per quanto ci riguarda abbiamo lavorato bene e proveremo a far valere le nostre capacità tecniche e la nostra voglia di vincere. San Martino è un avversario che ha avuto qualche problema fisico tra i giocatori principali nelle ultime settimane però siamo sicuri che Reyes e Porta, rispettivamente schiacciatore e opposto, ci faranno vedere i sorci verdi e, di conseguenza, dovremo assolutamente avere un muro difesa efficace e una fase di contrattacco ancora migliore. Da Ferrara e Modena usciamo rinforzati perché, nonostante non sia arrivato un risultato rotondo, siamo riusciti in entrambe le occasioni a tirar fuori un qualcosa che nelle squadre è molto importante: la forma fisica e tecnica, l’affinità tra palleggiatore e schiacciatori o centrali possono non essere al meglio ma non è questo il momento in cui bisogna essere al top invece con la testa stiamo iniziando a mostrare qualcosa come squadra e se certi aspetti si vedono fin dalle prime partite è sicuramente di buon auspicio. La debacle dell’anno scorso provocò le mie dimissioni, c’è una voglia di riscatto personale che cercherò di trasmettere anche ai ragazzi. Se vinciamo mercoledì offrirò la pizza...".

Va sottolineato infine che per Raho quella contro Parma è stata l'ultima partita con la squadra di San Martino, al termine della quale (finita 3-2 per i gialloblù) ha rassegnato le dimissioni. Un motivo in più per prendersi una rivincita, sportivamente parlando. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Wimore Energy Parma cerca il colpaccio a San Martino in Rio

ParmaToday è in caricamento