menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accordo tra Kyu Shin Do Kai Parma e Fiamme Oro

“La forza dello sport come motore di riscatto sociale da parte dei ragazzi è qui ben rappresenta. Le Fiamme Oro perseguono un doppio obiettivo quello di vincere sul tatami ma soprattutto quello di vincere nella vita. Sarà un modo propositivo di entrare nella rete territoriale” ha detto il Questore

Questa mattina in conferenza stampa alla presenza di Federico Pizzarotti sindaco di Parma, di Marco Bosi vice sindaco con delega allo Sport, di Lucia Rubini Kyu Shin Do Kai Parma a.s.d., di Maria Petrone direttrice del Centro Nazionale Fiamme Oro di Roma, di Gaetano Bonaccorso Questore di Parma e di Pino Maddaloni medaglia d’oro judo alle olimpiadi di Sidney 2000, l’accordo tra la società  Kyu Shin Do Kai e le Fiamme Oro.

“Quello che firmiamo oggi sancisce l’eccellenza educativa che questa società racchiude e arricchisce il nostro territorio” ha introdotto il vice sindaco.

Per la socia fondatrice della società KSDK Lucia Rubini il percorso di avvicinamento con le Fiamme Oro è di grande orgoglio: “Trasmettiamo e condividiamo gli stessi principi educativi. Insieme sono certa che potremmo fare la differenza. Siamo felici di aver intrapreso un percorso che ha portato un ente privato, come il nostro, a collaborare con una realtà pubblica nella realizzazione di progetti. Formalizzare il nostro accordo qui, nella sede del Municipio, è davvero un buon inizio”. Il Centro Nazionale Fiamme oro di Roma rappresentato dalla direttrice Maria Petrone ha sottolineato che da questa collaborazione ci sarà un “vero scambio ‘di vita’. Creeremo esperienze nuove di crescita. Noi crediamo nello sport e negli esempi positivi che esso può trasmettere come strumento di formazione per i nostri ragazzi che farà la differenza nella loro vita”.

“La forza dello sport come motore di riscatto sociale da parte dei ragazzi è qui ben rappresenta. Le Fiamme Oro perseguono un doppio obiettivo quello di vincere sul tatami ma soprattutto quello di vincere nella vita. Sarà un modo propositivo di entrare nella rete territoriale” ha detto il Questore.

“Costanza, caparbietà, disciplina, impegno e rispetto sono i cardini delle arti marziali. Dobbiamo ringraziare quando questi principi vengono potenziati e realizzati con la spinta e la collaborazione di enti privati. Quanto i nostri ragazzi impareranno da questo progetto non lo dimenticheranno e li renderà cittadini migliori” ha concluso il sindaco Federico Pizzarotti.

Pino Maddaloni  ha testimoniato in prima persona quanto la disciplina del judo e l’appartenenza alle Fiamme Oro abbiamo forgiato la sua anima di atleta portandolo a rappresentare la nazione e a vincere una medaglia d’oro alle Olimpiadi. “Lo sport non è solo una attività del corpo, ma è la tua stessa vita: da come lo affronti corrisponderà un tuo modo di fronteggiare le difficoltà di tutti i giorni. Io gli devo molto, se sono diventato una medaglia d’oro  e l’uomo che sono lo devo a lui e ai miei allenatori”.

Il Comune di Parma e la Federazione Italiana Fijlkam hanno appoggiato e patrocinato l’iniziativa auspicando che possa essere di esempio ad altre in futuro. Principalmente l’accordo sarà lo strumento per poter organizzare attività ed iniziative in ambito promozionale e sociale quindi soprattutto dedicate a bambini e fasce giovanili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

  • Cronaca

    Covid: novanta nuovi casi e un decesso

  • Attualità

    Vaccino: entro fine mese in arrivo 354mila dosi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento