Colori e fantasia nelle scuole di Parma: Sinapsi Group dona 2.634 kit di pastelli ai bambini delle primarie

La donazione sarà legata al concorso “La scuola a Colori” per dare risalto alla visione dell’educazione e dell’aggregazione dei bambini. L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con il Comune di Parma, Gazzetta di Parma, Fondazione Collodi, Assistenza Pubblica e Croce Rossa italiana

Dopo mesi di lockdown, le scuole sono ripartite tra cambiamenti, problemi e nuove regole da seguire per la salute di tutti. Ma la cosa più importante è che l’emozionante e lunga avventura dell’educazione ha ripreso il suo flusso, coinvolgendo tanti bambini. In segno di ringraziamento verso gli operatori della scuola, e come segno di buon auspicio per tutti i bambini in questo grande viaggio, Sinapsi Group ha deciso di impegnarsi nella distribuzione gratuita agli alunni delle classi prime di 2.634 kit “per la ripresa del sorriso”, con pastelli colorati, fogli da disegno ed una sacca sportiva.

All’iniziativa di Sinapsi Group che si svolge con la collaborazione e il patrocinio dell’Assessorato Scuola e Servizi Educativi del Comune di Parma guidato da Ines Seletti partecipano con un contributo fondamentale la Croce Rossa Italiana - comitato provinciale di Parma, l’Assistenza Pubblica di Parma, la Fondazione Nazionale Carlo Collodi – Parco di Pinocchio, Digigraph Parma, e Gazzetta di Parma.

Da sempre attenta alle tematiche sociali con il progetto SinFor, Sinapsi Group ha condiviso il progetto con Luca Chirico della Chirico Servizi. L’idea di partenza era quella di incoraggiare i bambini a vedersi nella scuola e nel mondo che li circonda, interpretando con i colori le emozioni che l’inizio della prima elementare fa scaturire in loro. “La scuola – spiega Davide Battistini di Sinapsi - è il luogo dell’espressione per eccellenza, il piccolo kit che abbiamo studiato con il Comune di Parma è solo un modo per dare a tutti un segnale: nonostante il Covid siamo ripartiti, e dobbiamo alimentare la positività innata delle nuove generazioni”.

Usando l’immaginazione e l’espressività, i bambini avranno la possibilità di disegnare se stessi a scuola, e di vedere poi questi “disegni di classe” pubblicati sulla Gazzetta di Parma, al posto della foto dei remigini, quest’anno non realizzabili per le limitazioni imposte per controllare il virus. Gli organizzatori del contest raccoglieranno le foto dei disegni fatti entro il 10 dicembre 2020, per poi pubblicare una galleria di immagini sul quotidiano e sul sito web della Gazzetta: un disegno per classe che avrà il compito ideale di sostituire le foto di gruppo, e che continuerà a portare avanti quell’idea di felicità e di fantasia che rappresenta al meglio l’essere dei bambini durante il processo educativo.

“E’ un’iniziativa preziosa, a cui abbiamo creduto con entusiasmo” commenta Ines Seletti “già dai primi momenti di emergenza sanitaria abbiamo lavorato affinchè la scuola potesse mantenere, il più possibile, la sua dimensione di apprendimento e di espressione. Ai bambini il Covid ha tolto tanto, un’iniziativa come questa stimola la loro creatività e le loro possibilità espressive, porta loro il messaggio che non devono smettere di pensare a colori.”

In questo modo, divertirsi ed esprimersi, comunicando le proprie emozioni tramite il linguaggio dei colori, sarà ancora più facile e semplice. Le scuole interessate potranno inviare una mail all’indirizzo comunicazione@sinapsigroup.com. La fornitura dei kit avverà fino ad esaurimento scorte.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

Torna su
ParmaToday è in caricamento