Comune di Parma: Emma Jeannine Obounonon N’Thao è la nuova consigliera aggiunta

La giovane ivoriana subentra nell'incarico ricoperto da Marion Gajda per tre anni

Dopo la costituzione della Consulta dei Popoli è proseguito il percorso per la piena rappresentanza delle comunità e delle associazioni di cittadini provenienti da paesi non appartenenti all’Unione Europea.

Nella riunione della Consulta dei popoli che si è tenuta ieri, nella Sala del Consiglio Comunale, è stato eletto un nuovo Consigliere aggiunto. A rappresentare in Consiglio Comunale le comunità straniere di Parma sarà l'ivoriana Emma Jeannine Obounonon N’Thao che subentra nell'incarico ricoperto da Marion Gajda per tre anni.

La giovane Emma lavora per una cooperativa sociale che assiste disabili e anziani, si è diplomata all'indirizzo tecnico turistico dell'Istituto Giordani conseguendo poi la qualifica di OSS. E' iscritta alla Facoltà di Scienze Politiche di Parma dove risiede da 15 anni. "Sarò tramite e portavoce delle comunità della Consulta. Le istanze che porterò in Consiglio Comunale saranno quelle condivise con tutte le rappresentanze degli stranieri residenti in città" ha detto Emma dopo la sua elezione. 

Alla carica di Consigliere aggiunto possono candidarsi i cittadini extra-UE non ancora in possesso della cittadinanza. Il Consigliere aggiunto rimane in carica per due anni convoca le riunioni della Consulta con cadenza mensile e prima del Consiglio Comunale. Le associazioni che risultano espressione di una sola comunità/nazione o non costituite su base nazionale devono esprimere un solo candidato. Il Consigliere Aggiunto è il rappresentante della Consulta dei Popoli in Consiglio Comunale: il suo compito è quello di portare le istanze dell’organismo di partecipazione, sempre redatte in forma scritta e votate a maggioranza.

Presenti al momento dell’elezione del Consigliere aggiunto, l’Assessora alla Partecipazione e ai Diritti dei Cittadini Nicoletta Paci, il Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Tassi Carboni e la Dirigente del Settore Partecipazione del Comune di Parma Debora Saccani e 14 delle 16 associazioni ammesse al voto.

Tre i candidati proposti: Emma dell’Associazione CDIPP (Comunità della Diaspora Ivoriana di Parma e Provincia) in rappresentanza della Comunità Ivoriana, Kadiija Lakhal dell’Associazione Donne di Qua e di La in rappresentanza della Comunità Marocchina e Marion Gajda dell’Associazione Scanderbeg per la Comunità Albanese

La Consulta dei Popoli di Parma, costituitasi nel mese di dicembre 2019, esercita funzioni consultive, propositive e di indirizzo, di natura non vincolante per l’Amministrazione Comunale. Può esprimere analisi e pareri su qualunque materia di competenza del Consiglio Comunale e della Giunta Comunale. E’ composta da un rappresentante designato da ciascuna associazione di immigrati presenti sul territorio comunale e da un rappresentante dei cittadini di ciascuna nazione UE regolarmente residente nel Comune di Parma da almeno 3 anni non ancora in possesso della cittadinanza italiana.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

Torna su
ParmaToday è in caricamento