"Le mascherine a 50 centesimi? Non sono arrivate: a quel prezzo i produttori non coprono i costi"

Parla una farmacista di Parma: "Le paghiamo quasi un euro con l'Iva e non possiamo venderle a metà del prezzo". Ma Arcuri va all'attacco: "Basta speculazioni"

Siamo nel pieno della Fase 2 dell'emergenza Covid-19 e le mascherine chirurgiche a 50 centesimi, il prezzo indicato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, continuano a scarseggiare, anche nel territorio di Parma. Secondo il Commissario straordinario all'emergenza Domenico Arcuri si tratterebbe di speculazione. "Gli speculatori e categorie simili dovranno farsene una ragione - ha sottolineato - la giungla che abbiamo lambito, la speculazione che abbiamo osservato non c'è più e non tornerà".

Dopo aver sottolineato che il prezzo delle mascherine chirurgiche fissato a 50 centesimi più Iva, ovvero 61 centesimi, resterà invariato Arcuri ha annunciato un accordo con i tabaccai, per la distribuzione delle mascherine. "Nei prossimi giorni stipuleremo un accordo con i tabaccai, che hanno ben 50 milioni di punti vendita in italia, per la vendita di mascherine anche lì".

"Le mascherine del tipo Fpp2 e quelle del tipo Kn95 sono disponibili - spiega una farmacista di Parma - mentre quelle chirurgiche al prezzo di 50 centesimi, il prezzo indicato dal Governo, non sono arrivate. Non ci sono nemmeno delle offerte per l'acquisto. Le mascherina sono tutte ferme alle dogane perchè noi non possiamo, per legge, vendere prodotti ad un prezzo per il quale ci rimettiamo". 

"Il Governo prima di fare certe dichiarazioni avrebbe capire se un prezzo così basso fosse o meno sostenibile concretamente. Se noi le paghiamo quasi un euro con l'Iva non possiamo certo venderle alla metà del prezzo. ll premier Conte avrebbe dovuto prima parlare con le nostre federazioni e raggiungere un accordo. Il problema è che i produttori non riescono a coprire i costi di produzione, con quel prezzo. Non le fabbricano, non le vendono e quindi non arrivano". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento