Emergenza Covid: dai bardigiani di New York 1.500 mascherine per gli ospedali di Borgotaro e Parma

Donazione della Bardi Valceno Community of New York per i professionisti di Maggiore e Santa Maria

Dagli emigrati di Bardi a New York un nuovo gesto di solidarietà per gli ospedali di Borgotaro e Parma. Si tratta di una donazione di 1.500 mascherine protettive, che verranno utilizzate da medici, infermieri ed operatori tecnici del Maggiore e del Santa Maria. La Bardi Valceno Community of New York ha voluto, in questo modo, esprimere una concreta vicinanza alla propria terra d’origine, ricordando attraverso il dono la memoria degli scomparsi Joseph Bertorelli, Maria Zazzera ed Eishi e Gabriella Tsuda.

Le mascherine, ennesimo gesto di solidarietà arrivato dai cittadini della Valceno emigrati oltreoceano,  hanno una classe di protezione FFP2 ad alto potere filtrante e, a breve, verranno distribuite agli operatori: mille saranno destinate all’Ospedale di Borgotaro, mentre cinquecento verranno donate all’Ospedale Maggiore di Parma. “Siamo molto grati per questo nuovo gesto di generosità – ha commentato Giuseppina Frattini, Direttore Sanitario Ausl – che aiuta concretamente i nostri professionisti e rafforza i legami sempre vivi con le comunità degli emigrati”. “Ringrazio la Bardi Valceno Community, che ci offre un aiuto indispensabile per svolgere il lavoro quotidiano in sicurezza” ha concluso Ettore Brianti, Direttore Sanitario dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Covid, oggi si decide: Parma potrebbe tornare in zona gialla

Torna su
ParmaToday è in caricamento