Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Estate-autunno 2021 in Alta Val Taro: attività outdoor e visite guidate

Presentazione ufficiale dei nuovi servizi turistici il 21 giugno 2021 al Castello di Compiano

Visite guidate in notturna a borghi, musei e castelli, escursioni a piedi, in bicicletta (anche elettrica!) e a cavallo, luoghi insoliti e segreti da scoprire e eccellenze da gustare: queste sono solo alcune delle proposte turistiche che i Comuni dell’Alta Val Taro hanno in serbo per l’estate-autunno 2021. Sono state presentate ufficialmente alla stampa e agli operatori del settore lunedì 21 giugno 2021 alle 11.00 nel parco del Castello di Compiano.

Queste iniziative sono una parte del dinamico e variegato Programma Turistico di Promozione Locale (PTPL) 2021, approvato al termine dello scorso anno e co-finanziato dalla Regione Emilia-Romagna tramite Destinazione Turistica Emilia; dopo mesi di organizzazione, faticose e complesse per la presenza della pandemia, sono state individuate tante iniziative, coordinate e messe in rete grazie alla collaborazione tra Unione dei Comuni e operatori del territorio, con il coordinamento di SIGERIC: una cooperativa formata da professionisti del turismo e guide turistiche e ambientali, che ha lo scopo di fornire servizi di alto livello a turisti, scuole, aziende, agenzie di viaggio, tour operator, enti e istituzioni pubbliche.

Otre a questo progetto specifico, il PTPL comprendere tutte le attività di promozione in atto quali blogtour, campagne promozionali e il nuovo podcast asportabile su Spotify, Google e Apple podcast.

Nel magnifco scenario del Castello di Compiano, Cristiano Casa, Presidente di Destinazione Turistica Emilia, l’organismo regionale che promuove e coordina le attività turistiche degli enti locali per le provincie di Parma, Piacenza e Reggio Emilia, ha illustrato l’attivitià dell’ente che rappresenta: “sono molto colpito, in modo ovviamente favorevole, per il grosso lavoro svolto, che evidenzia una forte vivacità di questo territorio e di chi vi opera a livello turistico; buon cibo, buon vivere, relax, tanto outdoor alla portata di tutti, tanta cultura storica e sociale: un mix vincente, che deve solo essere conosciuto per essere maggiormente apprezzato, ad esempio attraverso le tante attività di promozione della Destinazione Turistica Emilia”.

Soddisfatto anche Francesco Mariani, presidente dell’Unione dei Comuni Valli Taro e Ceno: “la pandemia ha fato riscoprire il turismo di prossimità, il turismo dell’Appennino: questo programma consolida ed amplifica la possibilità di offerta della nostra montagna, in modo coordinato, grazie a Sigeric e alla sua esperineza, offrendo al turista, in modo semplice ed efficace, un intero territorio, dove si può essere attivi in formula h24, sempre però con stimoli emozionali e situazioni esperienziali uniche però alla portata di tutti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate-autunno 2021 in Alta Val Taro: attività outdoor e visite guidate

ParmaToday è in caricamento