Festa della Repubblica, la cerimonia al parco Ducale: "Nella pandemia l'Italia ha mostrato il volto migliore"

Il Prefetto ha letto il messaggio del Presidente della Repubblica Mattarella

Un 2 Giugno in tono minore, senza pubblico né parate. Parma si è unita ad una celebrazione riflessiva nell'alzabandiera che si è svolto nella prima mattinata presso Parco Ducale alla presenza delle autorità: il Sindaco del Comune di Parma, il Presidente della provincia di Parma, il Prefetto della Provincia di Parma, il Questore della Provincia di Parma, il Comandante Provinciale dell'Arma Carabinieri di Parma e il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Parma.

Prima del suo discorso il Prefetto ha esternato il messaggio che il Presidente della Repubblica Mattarella ha inviato a tutti i Prefetti d'Italia. "La crisi non è terminata, e, tanto le istituzioni quanto i cittadini, dovranno ancora confrontarsi a lungo con le sue conseguenze e con i traumi prodotti, anche nelle dimensioni più intime, della vita delle persone. Nella pandemia l'Italia ha mostrato il volto migliore, sono fiero del mio paese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

  • Le contraddizioni del decreto: zona arancione con più limitazioni della zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento