I parmigiani in vacanza grazie al bonus: 150 euro ai single e 500 euro alle famiglie

La bozza del provvedimento allo studio: il voucher sarà utilizzabile a partire dal 1° luglio

Arriverà presto, per i parmigiani e per tutti i cittadini italiani, anche il bonus vacanza. Una proposta concreta per sostenere il turismo, colpito in modo drammatico dalla crisi dovuta all'emergenza Covid-19.

La misura è contenuta nell’ultima bozza del "decreto rilancio" e prevede un buono fino ad un massimo di 500 euro per le famiglie con Isee non superiore a 35mila euro. L'importo scende a 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone e di 150 euro per i single. Il buono sarà utilizzabile per il pagamento dei servizi offerti in ambito nazionale dalle imprese turistico ricettive dal 1° luglio al 31 dicembre 2020. Per usufruirne dunque bisognerà trascorrere le vacanze sul territorio italiano. Il provvedimento è allo studio e non è ancora stato approvato. 

"Per il periodo d'imposta 2020 - si legge nella bozza della legge - riconosciuto un credito in favore dei nuclei familiari con un reddito Isee non superiore a 35.000 per il pagamento dei servizi offerti in ambito nazionale dalle imprese turistico ricettive. Il credito è utilizzabile, dal 1 luglio al 31 dicembre 2020, da un solo componente per nucleo familiare nella misura di 500 euro per ogni nucleo familiare. La misura del credito è di 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone e di 150 euro per quelli composti da una sola persona".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento