Inceneritore, Comune: “Al tavolo ribadiremo la nostra posizione: autolimitazione a 130 mila tonnellate l'anno”

L'assessore Benassi: "Questa non è solo la proposta del Comune, è la proposta di tutta la città"

Il Comune di Parma si dice d’accordo con la Regione Emilia Romagna sull’apertura di un tavolo di dialogo, tra i soggetti interessati, circa la volontà di redigere un nuovo accordo volontario di autolimitazione della quantità di rifiuti da incenerire nell’impianto di Ugozzolo. L’assessore all’Ambiente Tiziana Benassi, infatti, fa sapere che “Il Comune c'è, e si rende sin d'ora disponibile a essere presente al tavolo del dialogo a fianco della Regione, in quanto competente in materia, e con i soggetti interessati per raggiungere un nuovo accordo volontario di autolimitazione della quantità di incenerimento da mandare a Ugozzolo, oggi scaduto. Al tavolo ribadiremo la nostra posizione: chiederemo di mantenere l’autolimitazione a 130 mila tonnellate annue di rifiuti mandati a incenerimento. Questa non è solo la proposta del Comune, è la proposta di tutta la città. L’autolimitazione è una garanzia: Parma ha raggiunto livelli eccellenti di raccolta differenziata e per questo vogliamo continuare a compiere passi in avanti, in un’ottica di aumento della raccolta differenziata e nel rispetto del Piano Regionale Rifiuti 2020”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto a Varano dè Melegari, esce di strada con l'auto: muore 33enne

  • Venditti: "Ci hanno tolto la luce, abbiamo interrotto il concerto: imbarazzante"

  • Artigiano 35enne di Busseto stroncato da un malore in vacanza

  • "Quel medico ha cercato di infilarmi le mani sotto gli slip: ho rischiato di ferirmi con l'ago"

  • Sorbolo, pauroso frontale tra due auto in via Mantova: tre feriti gravi

  • Bomba d'acqua a Parma: allagamenti e disagi alla circolazione stradale

Torna su
ParmaToday è in caricamento