rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Istat, Parma è la città che perde più acqua con il 37,1%

Lo riferiscono i dati contenuti nel report di Istat sull'acqua potabile dalle proprie reti idriche, in riferimento al 2022

L'Emilia-Romagna è la regione italiana che perde meno acqua potabile dalle proprie reti idriche: si spreca il 29,7% del volume immesso in rete che è pari a 457,7 milioni di metri cubi. Lo riferiscono i dati contenuti nel report di Istat sull'acqua, in riferimento al 2022. La città che perde più acqua è Parma, dove si registra un 37,1%, comunque al di sotto della media nazionale. Col 20,8% di perdite idriche è Ravenna la provincia più virtuosa dell'Emilia-Romagna. Nel 2023 è al al 28,5% la quota delle famiglie che non si fidano a bere acqua di rubinetto (in linea con la media nazionale). Gli emiliano-romagnoli sono tra i più sensibili in Italia rispetto alla preoccupazione per i cambiamenti climatici: il 71% (degli over 14) pensa che siano tra i cinque problemi ambientali più gravi.
   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istat, Parma è la città che perde più acqua con il 37,1%

ParmaToday è in caricamento