rotate-mobile
Attualità

La responsabile Covid: “I ricoveri saliti del 20%, in terapia intensiva ci finiscono soprattutto i non vaccinati”

Tiziana Meschi: "Balzo in avanti nell'ultima settimana: in totale 190 pazienti. Otto su dieci pazienti gravi non sono vaccinati"

Nell'ultima settimana i ricoveri di pazienti Covid all'Ospedale Maggiore di Parma sono aumentati di circa il 20% raggiungendo il numero totale di 190, di cui 144 si trovano al padiglione Barbieri. La situazione dei posti letto, nonostante questo aumento, è sotto controllo.

Nell'ultima settimana, del resto, il contagio da Covid-19 è aumentato esponenzialmente anche nel territorio di Parma e provincia: per tre giorni consecutivi è stata superata quota mille contagi in 24 ore. Tiziana Meschi, responsabile Covid dell'Ospedale Maggiore fa il punto della situazione.

Quanti pazienti covid sono ricoverati in ospedale? 

"I pazienti covid ricoverati ad oggi, 3 gennaio 2022, sono 190, di cui 144 al padiglione Barbieri e i restanti negli altri reparti. C'è stato un aumento di circa il 20% nell'ultima settimana, in corrispondenza dell'aumento del numero di contagi totale".

Qual'è la situazione dei posti letto?

"Nonostante questo i posti letto ci sono: abbiamo infatti la possibilità di aggiungere moduli ogni volta che ne abbiamo necessità. La situazione è quindi sotto controllo: siamo in grado di rispondere alla necessità dei pazienti".

Vaccinati e non vaccinati: che differenze ci sono tra le persone ricoverate?

"I contagi stanno aumentano e così anche i ricoveri, giorno dopo giorno e ora dopo ora. In terapia intensiva ci sono perlopiù pazienti non vaccinati che hanno situazioni sanitarie parecchio gravi: polmoniti serie. Circa l'80% dei ricoverati in semi intensiva e in terapia intensiva sono persone non vaccinate. Per quanto riguarda invece i pazienti totali ci sono sia vaccinati che non vaccinati: chi ha effettuato le vaccinazioni ha situazioni sanitarie molto meno gravi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La responsabile Covid: “I ricoveri saliti del 20%, in terapia intensiva ci finiscono soprattutto i non vaccinati”

ParmaToday è in caricamento