Attualità

Legge di bilancio 2019: soddisfazione degli ambulanti Anva Confesercenti

"Viene definitivamente azzerato tutto l’impianto burocratico normativo che era derivato da una impropria applicazione della direttiva Servizi"

L’associazione degli ambulanti Anva Confesercenti di Parma esprime grande soddisfazione per quanto evidenziato nella legge di Bilancio appena approvata dal Governo e di particolare interesse per i venditori su aree pubbliche. 

Viene definitivamente azzerato tutto l’impianto burocratico normativo che era derivato da una impropria applicazione della direttiva Servizi, vigente dal 2012 con l’Intesa Stato Regioni che vedeva anche i mercati e le concessioni degli ambulanti assoggettate ad una complicata procedura ad evidenza pubblica.

Già il Governo uscente aveva prorogato poco prima della decadenza,  d’ufficio,  le scadenze delle concessioni al 31/12 del 2020 ed ora il nuovo Esecutivo ha accolto le tante istanze provenienti dal territorio e dai Comuni, azzerando di fatto tutto l’impianto normativo.

“Siamo assolutamente soddisfatti e d’accordo – sottolinea Stefano Cantoni, coordinatore dell’associazione ambulanti di Parma –. La nostra associazione fin dall'inizio aveva contestato l’inserimento dei mercati in questa normativa ottenendo tuttavia solo un modello di rinnovo delle concessioni tutto sommato accettabile ma non l’esclusione dalla norma”. 

L’Intesa Stato Regioni infatti definiva un percorso premiante per chi era già in possesso di una concessione, garantendo la continuità aziendale ma purtroppo l’inerzia di tanti Comuni, non nel nostro territorio, ne ha compromesso la piena applicazione lasciando nell’incertezza migliaia di imprese per lo più famigliari. Ora siamo “punto e a capo” e con le Regioni andranno definite le nuove regole prima del 1° Gennaio 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legge di bilancio 2019: soddisfazione degli ambulanti Anva Confesercenti

ParmaToday è in caricamento