Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità

Fallimento Mercatone Uno, Federconsumatori Parma a disposizione dei clienti

In attesa di una decisione del MISE si consiglia comunque l'insinuazione al passivo entro il 20 settembre

Si è svolto nei giorni scorsi l'incontro al Ministero dello Sviluppo Economico per decidere le misure di tutela da mettere in atto per i lavoratori a seguito della dichiarazione di fallimento di Mercatone Uno, avvenuta giovedì 23.

Una soluzione senza dubbio necessaria, che deve tener conto non solo dei lavoratori, ma anche dei cittadini che hanno acquistato mobili presso l’azienda fallita e che ora si trovano senza i soldi spesi e senza i beni acquistati. Molti di loro hanno attivato finanziamenti per far fronte agli acquisti effettuati e ora stanno pagando le rate per merci che non sono mai state loro consegnate. Sono moltissimi i cittadini in queste condizioni che si stanno rivolgendo agli sportelli Federconsumatori in queste ore. 

È doveroso che il Ministero si occupi anche di loro e trovi una soluzione equa che consenta ai cittadini di entrare in possesso dei beni acquistati o di ottenere la restituzione di quanto speso.

In attesa che il MISE raggiunga un accordo in tal senso, si consiglia a tutti gli utenti coinvolti di effettuare l’insinuazione al passivo entro e non oltre il 20 settembre 2019.

Federconsumatori Parma è a disposizione per fornire informazioni e assistenza ai clienti della catena fallita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fallimento Mercatone Uno, Federconsumatori Parma a disposizione dei clienti

ParmaToday è in caricamento