Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Covid, Parma in zona gialla: oggi la conferma

Si attende l'ordinanza del Ministero della Salute: la campagna vaccinale procede speditamente

Parma verso la conferma della zona gialla. Oggi, venerdì 14 maggio, dopo il report dell'Istituto Superiore di Sanità e del ministero della Salute e le ordinanze del ministro Roberto Speranza, ci sarà la conferma definitiva. Il coprifuoco - ancora fissato per le ore 22 -  potrebbe essere spostato di un'ora ma solo a partire dalla prossima settimana. Nel nostro territorio la campagna vaccinale prosegue speditamente: ieri è stata superata la quota di 200 mila dosi somministrate. 

Un traguardo significativo della campagna vaccinale che continua a registrare un’adesione importante da parte dei cittadini della nostra provincia. Di ciò ne è testimonianza anche il boom di adesioni registrate in questa prima giornata di apertura alle prenotazioni per chi ha tra i 50 e i 54 anni.

Mentre gli ospedali si stanno svuotando e il bollettino del ministero della Salute sull'emergenza coronavirus continua a fornire segnali incoraggianti, oggi il report dell'Iss dovrebbe portare oggi Sicilia e Sardegna in zona gialla lasciando solo la Valle d'Aosta in arancione. C'è però la possibilità che anche la regione alpina torni in giallo: stando all'ordinanza firmata venerdì scorso dal ministro dovrebbero passare altri sette giorni, ma una deroga è possibile. Deciderà Speranza. 

Sui ricoveri l'Italia torna ampiamente sotto la soglia di rischio per le terapie intensive che hanno soltanto il 22% di occupazione di posti letto (la soglia d'allarme è il 30%), mentre per i ricoveri ordinari la percentuale è del 23% anche se in Lombardia e in Toscana si supera il limite per le intensive e in Calabria per le ordinarie. Certificato anche il calo dei contagi, sceso di quasi un quinto negli ultimi sette giorni dopo che sono passati 18 giorni dal 26 aprile, data del ritorno della zona gialla in Italia. Intanto l'indice di contagio Rt potrebbe essere rimpiazzato a breve come parametro principale per la decisione sui colori delle regioni: la scorsa settimana era in crescita a 0,89, con molte regioni oltre lo 0,9 e a ridosso dell'1 che manderebbe in arancione e che i governatori vogliono cambiare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Parma in zona gialla: oggi la conferma

ParmaToday è in caricamento