Attualità

Potenziata l’accoglienza ai check-point perimetrali

Da domani anche i volontari dell'associazione Intercral Parma al fianco di quelli di Croce Rossa e di Auser

Rafforzato il servizio di orientamento per chi accede all’Ospedale Maggiore grazie ai volontari di Intercral. L’accordo siglato con l’associazione si aggiunge all’accordo già in essere con Croce Rossa Italiana e Auser

I volontari Intercral saranno presenti da mercoledì 7 aprile dalle ore 7 alle 19.30, tutti i giorni, sui check-point perimetrali e, in particolare, all’ingresso di via Gramsci per le attività di filtro e accoglienza dell’utenza, rilevamento temperatura e servizio informativo generico.

Il servizio, introdotto per tutelare pazienti, cittadini e operatori, vede i volontari e il personale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. impegnati in sette varchi di controllo posti ai principali ingressi dell’area ospedaliera: via Gramsci, via Abbeveratoia-Ospedale dei bambini, via Abbeveratoia-ingresso auto, Pronto Soccorso, via Volturno, via Rasori e via Rubini. In ognuno di essi è rilevata la temperatura, verificato il buon uso della mascherina chirurgica e l’igienizzazione delle mani, oltre al possesso dell’autodichiarazione per la raccolta dei dati di anamnesi e dei sintomi principali di presenza di malattia Covid-19.

L’autodichiarazione è disponibile per la compilazione sul sito dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Parma alla pagina https://www.ao.pr.it/curarsi/covid-19/

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Potenziata l’accoglienza ai check-point perimetrali

ParmaToday è in caricamento