Riaprono le palestre: "Così proviamo a ripartire"

Ecco com'è andata la riapertura dopo due mesi e mezzo di lockdown: "Abbiamo organizzato tutto: gli scanner per misurare la temperatura all'ingresso, gli armadietti e gli attrezzi: siamo fiduciosi"

Oggi, lunedì 25 maggio, per Parma è il giorno della riapertura di palestre e piscine. Dopo due mesi e mezzo di lockdown anche le strutture sportive hanno riaperto i battenti. Dopo l'uscita ufficiale dei protocolli che contengono le disposizioni necessarie per garantire la sicurezza i gestori ed i proprietari hanno adattato le stutture interne, dagli attrezzi agli armadietti, dagli ingressi - con l'installazione di un sistema per la misurazione delle temperatura ai clienti - alla zona dei servizi igienici e degli spogliatoi. Una corsa contro il tempo per arrivare il 25 maggio puntuali per la riapertura. E sperare in un ritorno alla normalità, sia per le attività che per il fatturato. 

"Siamo aperti da poche ore - ci racconta il gestore di un palestra nella zona del centro storico. Per l'affluenza per ora è media: speriamo che nel corso della giornata arrivino i nostri clienti fissi e altri interessati ad iniziare. Vedo molta voglia di fare e di muoversi. E' chiaro che la chiusura dell'Università non ci aiuta perchè molti ragazzi che frequentavano la palestra prima del lockdown erano studenti universitari".

Nelle prime ore della mattinata del 25 maggio i clienti sono ancora pochi ma è tutto pronto per riaccoglierli: il gestore ed i collaboratori sono riusciti a sistemare tutto nei giorni scorsi: "Chiaramente abbiamo dovuto effettuare diversi interventi: ora gli ingressi sono conteggiati sia in entrata che in uscita mentre all'ingresso abbiamo installato lo scanner per la rilevazione delle temperatura corporea: anche negli spogliatoi ci sono stati dei cambiamenti e il numero di armadietti si è ridotto. Il numero degli attrezzi, invece, è rimasto quello di prima: abbiamo una struttura molto ampia e così siamo riusciti ad organizzarci per rispettare le norme antiCovid-19. 

"Con l'arrivo dell'estate i clienti, come anche gli altri anni, caleranno: vediamo però molto fermento e speriamo che la palestra sia frequentata: noi ci siamo organizzati per rispettare tutte le norme ed è ora è possibile allenarsi in maniera del tutto sicura: in questo modo garantiamo ai nostri clienti la possibilità di ritornare alla normalità, sempre in sicurezza. Per ora l'affluenza è media: vedremo nel corso della giornata perchè abbiamo riaperto da poche ore. E' chiaro che abbiamo pensato ai clienti che avevano sottoscritto gli abbonamenti e in questi mesi non ne hanno potuto usufruirne: siamo a disposizione per spiegare come potranno usare i giorni di frequenza già pagati in questa nuova fase". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento