Stop ai Diesel Euro 4: le reazioni dei parmigiani al volante

Da oggi, 1° ottobre, è in vigore il nuovo provvedimento: "Mette in difficoltà tante famiglie ed è solo un modo per fare cassa"

Lo stop ai Diesel Euro 4, ovvero le auto a diesel immatricolate a partire dal 2006, è attivo da oggi, lunedì 1° settembre, anche a Parma, come nelle altre città dell'Emilia-Romagna. Tantissime famiglie parmigiane si vedono costrette a cambiare l'auto per poter percorrere le strade comprese negli anelli delle tangenziali. Le voci di protesta si sono levate alte nei giorni scorsi. Abbiamo parlato con alcuni automobilisti per capire come è stato recepito il provvedimento nella nostra città. 

"Io ho una macchina recente e non ho problemi: viaggio spesso in scooter. E' giusto salvaguardare la città e combattere le polveri sottili" ci racconta un'automobilista, in procinto di prendere l'auto, un modello recente che rispetta le nuove normative e che le permetterà di percorrere, come prima, le strade di Parma. Tanti altri invece non potranno più farlo. "Io non sono d'accordo con questa iniziativa -ci racconta una seconda automobilista- perchè mette in difficoltà tante famiglie, oltre alla crisi che stiamo vivendo e penso non porti a nessun risultato, è solo un modo per fare cassa".  

"Penso anche a chi non può permettersi di cambiare l'auto: l'Emilia-Romagna vuol sempre fare la prima della classe ma sicuramente per molte famiglie quella dell'auto non era un spesa prevista" è la testimonianza della terza automobilista che abbiamo intervistato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Tragico scontro frontale tra auto e furgone a Parola: muore un 37enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Tra mercatini di Natale, teatri, concerti e vin brulè: ricchissimo week end di dicembre

  • Blitz in casa di un commerciante 46enne: in cantina 23 chili di hashish nascosti tra le bottiglie di vino

Torna su
ParmaToday è in caricamento