menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Celebrazioni Unità d'Italia: il monumento a Garibaldi restituito alla città

Anita Garibaldi, pronipote dell'eroe dei Due Mondi: "Questa è una terra garibaldina, generosa, bella e nobile, che oggi ha dato prova di grande libertà e rispetto per la storia. Avete una vera identità italiana"

inaugurazione-statua-garibaldiIn occasione della festa per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia, il monumento dedicato a Giuseppe Garibaldi viene restituito alla città, al termine dei lavori di pulitura e restauro, durati un paio di mesi, ed eseguiti dalla ditta Giovanni e Lorenzo Morigi Restauratori di Bologna.
La statua in bronzo e il basamento in granito sono stati inizialmente ripuliti con nebulizzazioni e impacchi per rimuovere lo sporco, per poi passare all'impiego di bisturi, panni leggermente abrasivi e ultrasuoni in modo da rimuovere ogni tipo di incrostazione. Terminata questa fase, sull'intero monumento è stata spruzzata una protezione per preservare i materiali dall'usura del tempo e dall'aggressione degli agenti inquinanti.
Il restauro è stato a costo zero per l'amministrazione comunale, in quanto i 30 mila euro necessari per i lavori sono stati pagati dalla ditta One srl in cambio dell'utilizzo, a scopi pubblicitari, dei pannelli posti a copertura del cantiere per un tempo inferiore ai sei mesi. La ditta ha anche pagato l'imposta comunale sulla pubblicità.
Il monumento, inaugurato nel maggio del 1893, è stato disegnato da Davide Calandra, e inizialmente avrebbe dovuto trovare la sua collocazione nell'attuale piazza della Pace, cioè nel luogo dove avvenivano gli incontri delle società operaie dell'epoca. In seguito venne deciso di collocarlo nella piazza di fronte al Municipio. Il bozzetto originale del Calandra è ora conservato nell'Archivio Storico Comunale.

Le dichiarazioni
"L'Unità d'Italia non è una semplice data, ma un vero spartiacque nella nostra storia, prima della quale l'Italia come nazione era solo un'idea e dopo la quale l'Italia come nazione è diventata una realtà per tutti gli italiani", spiega il sindaco Pietro Vignali in occasione della presentazione del monumento restaurato.

"Questa è una terra garibaldina, una terra generosa, bella e nobile, che oggi ha dato prova di grande libertà e rispetto per la storia. Anche qui dimostrate di avere una vera identità italiana", afferma Anita Garibaldi, pronipote di Giuseppe Garibaldi.
inaugurazione-statua-garibaldi_1

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento